Enea Bastianini ha piazzato la Ducati del team Avintia-Esponsorama nella tredicesima casella delle Qualifiche MotoGP. In Qatar, il campione del Mondo in carica Moto2 ha sperimentato cosa voglia dire guidare al limite per un giro secco la DesmosediciGP, vera besta in termini velocistici.

Il numero 23, malgrado abbia perso l'accesso alla Q2, è comunque soddisfatto: "Sono contentissimo di come sia andata questa mi a prima qualifica della top class - rivela - per soli cinque millesimi non sono riuscito ad entrare in Q2, però devo e dobbiamo guardare il tempo registrato. Direi che si tratti di un crono molto buono. Ho guidato troppo aggressivo, diciamo che avrei potuto fare anche meglio. Tutto fa esperienza, questo è il primo aspetto da guardare. Diciamo che, nelle prossime qualifiche, proverò a partire più avanti".

Hai ottenuto il tuo giro migliore senza l'ausilio di scie.

"La scia? Non so se mi avrebbe aiutato. Ho provato a fare il time attack da solo, mi sento contento così. Certo, cinque millesimi mi hanno estromesso dalla Q1, questa cosa un po' mi rode. Però, dai: ripeto che si trattasse della mia prima qualifica in MotoGP, va bene così e, in ogni modo, adesso devo pensare al Gran Premio di domani".

Attiva ora DAZN e guarda le gare di MotoGP, Moto2 e Moto3 live e on demand

L'obiettivo top ten non è mera utopia


Un conto sono le prove. Un altro, la corsa. Ovviamente, la MotoGP assegna punti e trofei nel giorno domenicale. Per questo, Enea è fiducioso: "Per me sarà la prima della mia carriera - dichiara - ci sono solo cinque o sei piloti che vanno un po' più forte. Poi, magari, sono più di cinque o sei. Non lo so. Voglio essere positivo, credo nel potenziale mio e in quello del team. La squadra sta lavorando bene. Apporteremo qualche piccola modifica alla moto, in previsione di domani".

A quale posizione punti?

"Riteno davvero che una top ten sia alla nostra portata. Vedremo. Di certo, come ho detto, abbiamo un potenziale interessante, ci credo. Possiamo disputare una bella gara. La cosa fondamentale sarà apprendere come si sviluppo una corsa della MotoGP".

GP del Qatar: tutte le notizie, le interviste e gli aggiornamenti