Sono state qualifiche al cardiopalma quelle che si sono consumate in Qatar nel primo appuntamento di questa stagione. Uno stratosferico Francesco Bagnaia è riuscito a conquistare la pole con il giro record di 1:52.772, seguito a ruota da una tripletta Yamaha formata dai due ufficiali Fabio Quartararo e Maverick Vinales, con Valentino Rossi in sella allaM1 del Team Petronas che ha chiuso quarto.

Ecco le impressioni dei piloti al Parco Chiuso, subito dopo le qualifiche.

Felicità al quadrato per Bagnaia


“Sono felicissimo, - ha detto Pecco ai microfoni di Sky - vorrei dare un grande abbraccio alla mia ragazza e alla mia famiglia. E' stata una bellissima qualifica. Già ieri avevo detto che saremmo potuti arrivare sull'1:52. Nel primo tentativo non mi è venuto tutto bene, quindi nel secondo quando ho provato a spingere ho visto che piano piano ci stavo arrivando, non me l'aspettavo, è un tempo incredibile. E' il miglior modo per iniziare la nuova avventura con il team e per partire domani in gara”.

MotoGP Qatar, Zarco da record: sfonda il muro dei 362 km/h!

“Ho trovato la sabbia alla prima curva”


“E' stata una qualifica veramente divertente - ha spiegato il francese Quartararo -. Ho fatto il primo run al limite e nel secondo ho provato ad andare veramente forte alla prima curva ma sono andato dritto. Ho trovato della sabbia, non so, qualcosa di strano. Non sono riuscito a fare il secondo giro ma sono contento e sono pronto per la gara di domani”.

Problemi di sabbia anche per Vinales


“Alla fine della prima curva ho trovato la sabbia e quello mi ha destabilizzato un po' - ha detto Vinales -. In ogni caso sono molto contento perchè le FP4 sono andate bene, abbiamo un buon passo e domani proveremo ad andare forte da subito”.

“Peccato per la prima fila”


"Pecco ha fatto un giro incredibile, bravo, si merita la pole. - ha concluso Valentino Rossi - Io sono molto contento, ho fatto un grande tempo, avevo un bel ritmo con il secondo set di gomme, peccato per la prima fila, forse si poteva fare, ma è difficile centrare il giro perfetto. Partire quarto è importante per la gara di domani".

Calendario ufficiale MotoGP 2021: Gran Premi, circuiti e le date