Sembra proprio che le qualifiche non siano il pane meglio digeribile dalle Suzuki. Osservando lo schieramento di partenza della MotoGP, troviamo le GSX-RR in nona e decima posizione. D'accordo, i distacchi dalla pole non sono eccessivi, ma sarebbe indicato provare ad ottenere caselle più favorevoli.

Alex Rins chiude la terza fila. Il catalano del team Ecstar parla della sua sessione: "Nono. Volevo fare un po' meglio - ammette - lo dico sinceramente parlando, perché mi aspettavo qualcosa di più in termini di tempi sul giro. Resta difficile per noi il passaggio singolo. Siamo ancora distanti dal migliore, se parliamo di giro secco".Però, va bene pure così. Domani spingerò al massimo".

Terza e quarta file per Suzuki. Che ne pensi?

"Direi... non posizioni fantastiche, ma neppure pessime. Onestamente, il mio feeling ieri era migliore rispetto ad oggi. Le condizioni del tracciato erano più favorevoli, poi sono cambiate. Sulla GSX-RR, abbiamo lavorato sui settaggi elettronici, affinandoli. Pure io ho guidato meglio, avvicinandomi ai rivali e penso che posso incrementare ancora le mie posizioni".

Strategia di gara A e B per Alex Rins


Quindi, si potrebbero recuperare tutte queste posizioni? Alex ha una prima idea: "Proverò ad effettuare una buona partenza ed una altrettanto buona rimonta" ma ne ha pure una seconda: "se la strategia iniziale non dovesse funzionare, sapete che farò? Correrò a tutto gas (ride). Abbiamo visto come siano andate le qualifiche. Osservando i tempi, non c'è possibilità di podio per me. Però, noi del team Ecstar sappiamo che in alcuni turni cronometrati, per esempio la FP4, eravamo più vicino alle moto avversarie. Non sappiamo esattamente cosa aspettarci dalla gara, so solo che proverò a combattere al mio meglio".

Che tipo di gara prevedi?

"Per domani, saremo tutti racchiusi. Parlando con il mio staff, non ci è chiaro quale sarà il passo gare degli avversari. Sarà difficile completare il Gran Premio con un ritmo dell'1'54 'medio-basso', sicché dovremo attuare una strategia. Se spingiamo parecchio all'inizio, rischiamo di deteriorare troppo le gomme".

I commenti del Parco Chiuso di Losail