1 di 2

Ricarica la pagina, per aggiornare la diretta

Come di consueto, con l'avvio della stagione, ripartono le nostre dirette testuali dei Gran Premi della MotoGP. A partire dalle ore 19, seguiteci per non perdere nessuna delle principali azioni del GP del Qatar, attraverso i nostri aggiornamenti giro per giro e le immagini dei momenti salienti della prima corsa dell'anno, che si svolgerà sul circuito di Losail.

Gli aggiornamenti in diretta


Bandiera a scacchi: Vinales va a vincere, ma la velocità della Desmosedici aiuta le Ducati, che artigliano il podio in volata. Zarco passa Mir in rettilineo, portandosi dietro Bagnaia che si prende il terzo gradino del podio!


Ultimo giro: Mir passa Zarco, che si ritrova addosso anche Bagnaia.


Giro 21: Mir a un soffio da Zarco. Warning per Quartararo, per aver ecceduto i limiti della pista. Il Campione del Mondo tenterà il sorpasso nella prossima, e ultima tornata?


Giro 20: le gomme calano sulla Ducati e Mir ne approfitta per prendersi la terza posizione. Gran rimonta del Campione del Mondo, che si prende un posto sul podio. Da vedere se il terzo o il secondo, perché Zarco è a meno di mezzo secondo...


Giro 19: Mir passa Rins e mette nel mirino il terzo posto di Bagnaia. Solo 2 decimi tra i due, mentre Vinales ha più di 1" di margine su Zarco, che occupa la seconda posizione. Sale quinto Quartararo, che supera Rins


Giro 18: A 5 giri dalla fine, Vinales conduce la corsa davanti a Zarco e Bagnaia. Quarta piazza per Rins, seguito da Mir, Quartararo e Miller. Ottavo Aleix Espargaro, che precede la Honda del fratello Pol e l'ottimo Enea Bastianini, alla sua prima gara in MotoGP


Giro 17: Vinales allunga al comando e mette 4 decimi tra la sua Yamaha e Zarco, che passa Bagnaia e sale in seconda posizione


Il sorpasso di Vinales su Bagnaia

Giro 15: Vinales affonda, passa Bagnaia e si porta al comando. Il piemontese resta in scia allo spagnolo, ma occhio a Zarco, a due decimi dal duo di testa


Giro 14: Vinales attacca, ma Bagnaia si difende, mentre Rins supera Miller e sale quarto dietro a Zarco. Bella gara anche per l'Aprilia, con Espargaro ottavo.

Caduta per Alex Marquez in curva 4


Giro 13: Vinales è in scia a Bagnaia!


Giro 12: A 11 giri dalla conclusione è tutta aperta la lotta per il podio!

Bagnaia detta il passo con 2 decimi di vantaggio su Vinales, che ha passato Zarco. Quarta piazza per Miller, seguito da Rins e Quartararo, che sembra essere in netta difficoltà. Problemi anche Rossi, che occupa ora la 16esima piazza a causa del degrado della gomma


Giro 11: Vinales su Quartararo. Lo spagnolo passa il compagno di team e sale in terza posizione a soli due decimi da Zarco


Giro 10: Rins è francobollato al codone della Ducati di Miller, quinto dietro al duo Yamaha. Il sorpasso sembra solo questione di tempo...


Giro 8: sale quarto Vinales, che passa Miller e si mette in scia al compagno di squadra Quartararo, terzo a mezzo secondo dalla coppia di testa.

Se le Yamaha ufficiali possono dire la loro per la lotta per la vittoria, ben diversa è la situazione del team Petronas, che naviga in 11esima posizione con Rossi e nei bassi fondi con Morbidelli...


Giro 7: si assottiglia sempre di più la distanza tra Pecco e Zarco, con Johann che è a solo un decimo dalla testa della corsa.

Caduta per Nakagami, che occupava la 17esima posizione


Giro 6: 394 millesimi separano Zarco da Bagnaia, mentre Quartararo passa Miller e sale terzo


Giro 5: Scatenato Rins, sesto e con Vinales nel mirino.


Il replay della partenza

Ecco le immagini dell'ottimo spunto delle Ducati, al via

Giro 4: giro veloce per Quartararo in 1'54"928. Il francese è ora quarto alle spalle del trio Bagnaia, Zarco, Miller e davanti al suo compagno di squadra Vinales


Giro 3: Rins passa Rossi e sale in settima posizione, alle spalle di Martin


Giro 2: Zarco passa Miller e si porta in seconda posizione, mentre Bagnaia cerca di prendere margine e mette 7 decimi tra sè e il francese. Perde posizioni Aleix Espargaro, che ora si trova 10°, dietro alle Suzuki di Rins e Mir. In grossa difficoltà Morbidelli, 19° davanti a Marini


Partiti! Ottimo spunto delle Ducati! Bagnaia si porta al comando davanti a Miller, Zarco e al missile Martin. Quarta piazza per Aleix Espargaro, che precede Fabio Quartararo e Valentino Rossi. Subito a terra Petrucci, che sembra avere più di una difficoltà con la sua KTM 


Via al giro di riscaldamento


4 minuti al via: è tutto pronto sulla griglia di partenza

La classifica aggiornata


 

1 di 2