Continua il buon momento di Aleix Espargaro e l'Aprilia, binomio capace di concludere in ottava posizione le qualifiche del sabato. Una conferma delle prestazioni mostrate dalla moto di Noale nei test invernali, ma sarà in gara che vedremo i reali progressi compiuti dalla RS-GP.

"Vero potenziale della moto è un'incognita"


"Confermo quanto detto venerdì per quanto riguarda il feeling con la moto. Mi sto divertendo a guidare la nuova RS-GP e credo nel suo potenziale", ha spiegato Espargaro alla fine della Q2.

"Forse in qualifica abbiamo ancora qualche limite, ho fatto dei giri molto buoni senza errori ma non è stato abbastanza per agguantare la seconda fila".

In gara sarà fondamentale gestire al meglio le gomme Michelin. "Le strategie per la gara saranno fondamentali, oggi abbiamo visto dei tempi incredibili ma domani negli ultimi giri il ritmo si alzerà parecchio. Vedremo come si tradurrà questo per noi, abbiamo fatto qualche long run ma il vero potenziale di questa moto è ancora una incognita".

GP del Qatar: tutte le notizie, le interviste e gli aggiornamenti

Savadori migliora


Continua l'apprendistato di Lorenzo Savadori, 22esimo in griglia, alle prese con una condizione fisica in miglioramento rispetto ai test invernali. "Grazie soprattutto alle buone condizioni della spalla, stiamo cercando di lavorare sulla moto per recuperare il tempo perso durante i test invernali, nei quali non riuscivo a fare più di 2-3 giri consecutivi".

In gara bisognerà trovare qualche decimo per avvicinarsi ai piloti davanti. "Ci manca ancora qualcosa, nonostante in qualifica senza un piccolo errore avrei potuto migliorare il tempo. Vedremo domani, alcuni degli avversari non sembrano così lontani in termini di passo ma sono curioso di vedere come si comporterà la RS-GP", ha concluso il pilota di Cesena.

Qualifiche MotoGP Qatar, Bagnaia: “Sarà un gran duello con le Yamaha”