Maverick Vinales, Johann Zarco e Francesco Bagnaia, la prima gara della stagione in Qatar è stata vinta dalla Yamaha che si è lasciata alle spalle due Ducati. Il motore della Desmosedici, complice anche un piccolo errore di Joan Mir, è riuscita a dare un allungo impressionante proprio sotto la bandiera a scacchi. Ma, è stata la M1 di Vinales la vera protagonista che ha pennellato le curve qatariote come un vero pittore. Ecco le impressioni dei primi tre piloti subito dopo la gara.

“Ho sfruttato ogni momento al meglio”


“E' incedibile! - ha esordito Maverick Vinales - La partenza non è andata bene ma poi ho sentito tutto il potenziale sono riuscito a risparmiare le gomme, per sfruttare ogni momento nel modo migliore. Ho spinto nel momento giusto, e alla fine sono riuscito ad accumulare un po' di distacco, ho controllato la gara e controllato le gomme. E' stato un weekend incredibile, dico grazie alla mia famiglia e a mia moglie. Aspettiamo un bambino ormai lo sapete, siamo felicissimi”.

“Scivolavo tanto”


“Sono soddisfatto - ha parlato Johann Zarco - è stata una gara lunga ma buona. E' stata difficile con Vinales che ha superato Francesco e me. Sentivo che avevo velocità per stargli dietro e ho cercato di riprenderli ma scivolavo tanto. Grazie al motore sono riuscito a portare a casa la seconda posizione battendo Joan Mir e Bagnaia”.

“La prossima mi comporterò diversamente”


“Quando ho visto che mi ha superato Joan Mir – ha spiegato Francesco Bagnaia - e poi Johann Zarco ho provato ad essere calmo e far respirare le gomme. Avevo difficoltà con la gomma posteriore. Ho fatto respirare le gomme e poi ho cercato di spingere di nuovo ma forse avevo fatto troppo nei primi giri. Nella prossima gara mi comporterò diversamente, sarò più costante con la gomma posteriore. In ogni caso sono molto felice, è un ottimo modo per iniziare la stagione. Voglio dire grazia alla mia famiglia”.

MotoGP Qatar, Bagnaia commenta il traino a Rossi nelle Qualifiche