E' un Aleix Espargarò estremamente soddisfatto quello che, nella primo GP della stagione 2021, è riuscito a chiudere con il settimo piazzamento. Lo spagnolo ha portato a termine una gara difficile, nella quale ha avuto qualche problema con la RS-GP. Ecco il suo commento.

“Ora sappiamo di potercela giocare”


“Sono contento - ha detto Aleix Espargarò -. Il settimo posto può sembrare nulla di che, ma ho dimostrato di poter stare con i migliori fino alla fine, con un distacco dal primo che non è mai stato così basso. In alcune fasi della gara sono stato cauto, specialmente nei sorpassi dove ho cercato di essere pulito senza rischiare, e questo sicuramente ci è costato qualche decimo. Ma dopo dei test positivi e dopo tutti gli sforzi dei ragazzi qui e a Noale, era importante anche non commettere errori. Di sicuro ora sappiamo di potercela giocare, non siamo veloci solo durante le prove ma anche quando conta e questo è fondamentale".

“Il podio è alla nostra portata”


Quindi Aleix, intervistato da Sky Sport MotoGP, ha fatto una previsione su ciò che potrebbe avvenire nella prossima gara che si correrà ancora in Qatar: “Sono convinto che siamo nella strada giusta per ottenere il podio”.

Poi ha aggiunto: “Dall'anno scorso abbiamo fatto un bel salto in avanti, è vero che siamo solo in Qatar, ma anche a Jerez nei test abbiamo girato fortissimo, con tempi davvero veloci. A Noale stanno lavorando tanto quindi ci meritiamo tutti i passi avanti che abbiamo fatto”.

MotoGP Qatar: risultati e tempi della gara, vinta dal "missile" Vinales

In gara non è mancato qualche problema


Detto questo, ci sono comunque diversi aspetti che ancora vanno migliorati: “Durante la gara ho sofferto molto con il serbatoio pieno - ha detto -. Quando è pieno faccio molta fatica a girare, non riuscivo a spingere come avrei voluto. Secondo me abbiamo un po' troppo peso dietro, è una cosa che dobbiamo capire. In gara ho cercato di non forzare troppo perchè volevo arrivare fino in fondo senza cadere, durante lo scorrere dei giri sono comunque riuscito ad agganciare il gruppo davanti, ma è mancato l'ultimo step per lottare per il podio”.

MotoGP, Rivola: “Dovizioso? Ha grande sensibilità, velocità e talento”

“Veloce si, ma non più di me”


Infine, Aleix ha parlato ancora di Dovizioso: “E' uno dei miei riferimenti nella mia carriera sportiva, quindi sapere che girerà con l'Aprilia non può che farmi felice. Mi piace tantissimo come pilota, come persona e come carattere, io sono il suo fan numero uno. Il fatto che Aprilia abbia chiesto a Dovizioso di fare anche solo un test, per adesso, spiega gli sforzi che sta facendo e quanto voglia riuscire a stare davanti. Sono sicuro che faremo delle cose belle quest'anno”.

E se Dovi andrà più forte di te Aleix? “Sono un fan di Dovi ma non credo che ci riuscirà”. Ha concluso scherzando.

MotoGP, Rivola: “Dovizioso? Ha grande sensibilità, velocità e talento”