Nessuna settimana di “stop” per il Campionato del Mondo MotoGP che, dopo la gara di domenica scorsa, riparte per un weekend altrettanto entusiasmante. I piloti della Master Class saranno impegnati ancora una volta in Qatar per il Gran Premio di Doha.

Gli obiettivi da raggiungere? Ripetersi e/o migliorarsi. La stagione è solo all'inizio ma durante l'anno tutto può succedere, quindi l'unica strategia è dare il massimo ogni volta. Vinales sarà ancora protagonista? O la Ducati questa volta riuscirà a spuntarla?

La lotta riparte con le Ducati


Quel che è certo è che la sfida Yamaha-Ducati sarà sempre quella da tenere d'occhio. La velocità della Desmosedici sul tracciato di Losail è stata davvero impressionante, ma la fluidità della M1 ha pagato in fatto di gomme.

Francesco Bagnaia, Jack Miller e Johann Zarco, ovvero i protagonisti Ducati nell'ultima gara, dovranno quindi rivedere la loro strategia? Partire velocissimi da subito per Bagnaia e Miller non è stato molto produttivo e anche se il vento forte di domenica non ha aiutato i piloti, qualcosa ci sarà da rivedere in questo nuovo weekend. Maverick Vinales, infatti, ha dimostrato di essere in splendida forma e di sicuro è uno dei favoriti per la vittoria anche domenica 4 aprile.

In tanti con la voglia di riscatto


Ci sarà da capire poi cosa accadrà in Casa Yamaha per i colleghi di Maverick: Fabio Quartararo continua anche in questo 2021 ad essere veloce nel giro secco, ma meno competitivo nella lunga distanza. Da non dimenticare, poi anche i due Petronas Franco Morbidelli e Valentino Rossi che saranno in cerca di riscatto, moto permettendo.

Il riscatto lo cercherà senza dubbio anche Jack Miller con la Ducati: era partito da favorito ad inizio weekend e si è rivelato invece molto in difficoltà. L'australiano, vista la grande grinta che ha, cercherà in tutti i modi di rifarsi, anche perchè in una pista amica per le Ducati, come lo è il Qatar, deve riuscire a portare a casa più punti possibili in vista di tracciati più ostici.

MotoGP Qatar, la classifica piloti aggiornata: Vinales primo leader

Le Suzuki sono sempre una costante


Da tenere presenti, saranno però anche le Suzuki che hanno iniziato la nuova stagione 2021 così come hanno concluso quella 2020: il campione del mondo Joan Mir è partito lontano per poi risalire sul finale. Il maiorchino ha commesso un errore all'ultima curva dell'ultimo giro ed è stato così sorpassato da Zarco e Bagnaia. Questa domenica, siamo sicuri che non si lascerà “fregare” di nuovo, quindi nella lotta al podio ci sarà anche lui così come il compagno di squadra Alex Rins.

MotoGP Qatar, Mir esulta dopo la gara: “Abbiamo ritrovato la strada”

Le sorprese non mancheranno neppure questa volta


Infine, la prima gara della stagione ci ha dimostrato che non saranno da sottovalutare neppure l'Aprilia di Aleix Espargarò, la Honda del fratello Pol e perchè no, anche il rookie Enea Bastianini che è riuscito a chiudere decimo al suo debutto nella classe regina. Il divertimento, siamo sicuri, sarà assicurato anche questa volta! Tutti sintonizzati, quindi, a partire da venerdì quando i piloti scenderanno in pista per le prove libere. Qui tutti gli orari del weekend.