Dopo la grande pole position dello scorso sabato sul medesimo tracciato qatariota, questo weekend Francesco Bagnaia non è riuscito ad effettuare un giro perfetto in qualifica e dovrà scattare in seconda fila dalla sesta posizione, al fianco di Miller e Quartararo.

"Ho avuto un problema con la gomma posteriore, con cui non mi sono trovato particolarmente a mio agio", ha spiegato il pilota di Chivasso. "Evidentemente, non sono ancora così bravo ad adattarmi in condizioni difficili, ma sicuramente questa qualifica ci ha fatto capire che cosa ci serve nel giro secco in vista dei prossimi weekend".

MotoGP Doha, il commento di Mir: “In gara saremo più competitivi”

"In gara sarà tra i migliori"


Pensando alla gara, comunque, il pilota ufficiale Ducati si è detto ottimista: "Nelle FP4 ho visto che ho un buon passo gara e sono veloce anche con le gomme molto usurate, perciò in gara potrò stare davanti con i migliori. Ho visto che anche Zarco, Quartararo e Vinales sono molto veloci, perciò penso che potremmo essere noi a lottare per la vittoria".

Pecco ha anche le idee chiare sulla strategia da adottare: "Dovrò partire bene e recuperare qualche posizione nei primi giri, ma poi non dovrò esagerare per non consumare eccessivamente la gomma come è successo domenica scorsa. Cercherò di stare in scia per più tempo e di farmi vedere nelle fasi decisive, in modo che sia più facile arrivare davanti senza forzare eccessivamente".

Qualifiche MotoGP Doha, Morbidelli preoccupato: “Non riesco a guidare”