MotoGP Doha, live:Quartararo vince davanti al duo Pramac

MotoGP Doha, live:Quartararo vince davanti al duo Pramac© Milagro

È ancora una Yamaha a trionfare a Losail, con El Diablo che taglia il traguardo davanti a Zarco e Martin. Ecco cosa è la cronaca della gara, giro per giro

Presente in

Ricarica la pagina, per aggiornare la diretta

A distanza di una settimana dal primo GP della stagione, tornano in pista i protagonisti della MotoGP, e con loro, la nostra diretta testuale del Gran Premio. A partire dalle ore 19, seguiteci per non perdere nessuna delle principali azioni del GP di Doha, attraverso i nostri aggiornamenti giro per giro e le immagini dei momenti salienti della seconda corsa sul circuito di Losail.

Gli aggiornamenti in diretta


Bandiera a scacchi: Quartararo trionfa davanti a Zarco e Martin, Quarto posto per Rins, seguito da Vinales, Bagnaia, Mir, Binder e Miller. Chiude 10° Aleix Espargaro, che precede al traguardo Enea Bastianini e Franco Morbidelli. Gara da dimenticare per Rossi, che termina il GP 16°

Contnuate a seguirci per interviste a approfondimenti!


Giro 21: errore per Vinales. Ne approfitta Rins, che sale terzo. ma Maverick non molla e si tiene in scia. Lotta in famiglia tra le Pramac, con Zarco che passa Martin


Giro 20: finale al cardiopalma per la seconda gara in Qatar. Vinales è incollato al codone della Desmosedici di Zarco, con Rins che a sua volta è a un soffio dal pilota di Iwata. Intanto, aumenta il gap di Quartararo, che ha ora 7 decimi di margine su Martin


Giro 19: a tre giri dalla fine, si fanno minacciose le Yamaha! Quartararo detta il ritmo, con 434 millesimi su Marti, con Zarco tallonato da un agguerrito Vinales, che ha perso il tezo posto per una piccola sbavatura


Giro 18: colpo di scena! Quartararo passa Zarco e poi infila Martin, portandosi al comando. Martin si riporta al comando in fondo al rettilineo, per poi cedere definitivamente al francese Yamaha


Giro 17: Larghissimo Bagnaia! Il piemontese sbaglia la staccata e finisce in settima posizione, spalancando a Quaratararo la porta del podio

Nel mentre, arriva la decisione sul contatto Miller e Mir, che finisce in un nulla di fatto


Giro 16: sale quarto Quartararo, che passa Rins, mentre Espargaro si porta in ottava posizione, superando Mir. Prende un sottile margine Martin al comando, mettendo 4 decimi tra sé e Zarco

Contatto tra Miller e Mir


Giro 14:  contatto tra Miller e Mir che compromette, almeno in parte, la gara dei due. L'australiano è ora settimo davanti a Vinales, che precede Mir. Sotto investigazione la "spallata", che potrebbe portare a una sanzione


Giro 13: Bagnaia infila Rins e sale terzo, con Miller che tenta lo stesso su Mir, ma l'australiano non riesce nel sorpasso


Giro 12: è tutto ancora aperto per il podio di questa gara. A11 giri dalla fine, troviamo Martin al comando con soli due decimi su Zarco, che precede Rins, Bagnaia e Miller. Seguono, Mir, Aleix Espargaro e le due M1 di Quartararo e Vinales


Largo dell'Aprilia alla staccata della 16: Aleix perde posizioni e si rirtova settimo, alla fine del decimo passaggio. Che peccato per lo spagnolo, che si trova ora alle spalle di Mir


Giro 10: Rins tenta l'affondo, ma non gli riesce. Ne approfitta Zarco, per riportarsi secondo, mentre Aleix continua a resistere a Bagnaia. Che bella battaglia in testa alla corsa!


Giro 9: Pecco tenta il sorpasso in staccata, ma Aleix si difende, mentre Rins, tornato secondo, mette nel mirino la prima posizione di Martin


Giro 8: giro veloce per Bagnaia, che sfrutta il motore della sua Desmosedici per sverniciare Mir e prendersi la quinta posizione dietro al consistente Aleix Espargaro


Giro 7: Rins si porta a tiro di Martin, ma l'idea del sorpasso dura giusto per un secondo. Zarco passa lo spagnolo e si riprende la seconda posizione, alle spalle del compagno di box


Giro 6: gran bagarre tra Rins e Zarco. Lo spagnolo vuole la seconda piazza, ma il francese si difende con le unghie coi denti. Ad avere la meglio è comunque la Suzuki di Alex, che sale seconda a 1 decimo da Martin, mentre Quartararo si fa vedere da Bagnaia, che occupa l'ottava posizione


Giro 4: giro veloce per Bagnaia , che sfonda il muro dell'1'55


Giro 3: Aleix Espargaro attacca Zarco all'inizio del terzo passaggio. Ma la manovra non riesce al pilota Aprilia, che viene subito passato sia dal francese, che da Rins, autore del miglior giro


Giro 2: errore per Mir, che si porta largo anche Quartararo. Sale in quarta posizione Rins, seguito da Oliveira, Mir, Miller, Quartararo e Bagnaia


Partiti! Grande spunto per Martin, che entra in prima curva con già qualche metro di margine su Zarco e sulla Aprilia di Aleix Espargaro, a sua volta protagonista di un'ottima partenza. Start che ancora una volta si è rivelato un problema per Vinales, scivolato dalla terza alla nona posizione. Quarto, alle spalle del duo di testa, troviamo Joan Mir, seguito dalla KTM di Oliveira


Buona sera amici di Motosprint e buona Pasqua! Tutto è pronto per la partenza a Losail, dove si è appena concluso il giro di Warm Up

La classifica


 

1 di 2

Avanti
  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi