La Direzione Gara non ha preso alcun provvedimento per sanzionare il contatto avvenuto tra Joan Mir e Jack Miller durante il Gran Premio di Doha della MotoGP, un episodio che ha fatto molto discutere nel dopo gara di Losail e che suscita clamore anche a distanza di giorni.

I due piloti coinvolti non se le sono certamente mandate a dire. “Secondo me lo ha fatto di proposito! Se così fosse, andrebbe sanzionato”, ha commentato a caldo il campione del mondo.

Una versione smentita dall’australiano della Ducati, che ha catalogato l’accaduto come un normale contatto di gara. “Io stavo proteggendo la mia traiettoria. Lui è andato lungo insieme a Rins, voleva rientrare, mentre io non l’ho fatto”, ha raccontato Miller dopo il Gran Premio. “Sono rimasto nella mia posizione e ho cercato di fare la mia gara. Ma non voglio parlarne troppo, sono cose che capitano in gara, avete visto quello che è accaduto”.

MotoGP Doha: il team Ducati Pramac continua a sognare

Il parere di Jorge


Jorge Lorenzo, ormai perfettamente calato nel ruolo di opinionista, ha commentato l’episodio nella nuova puntata della sua rubrica Youtube. “Mir può essere stato un po’ troppo aggressivo nel suo tentativo di sorpasso, ma la reazione di Miller all’uscita dall’ultima curva non mi è piaciuta”, ha commentato il maiorchino, mai troppo tenero nei confronti del numero 43.

L’ha guardato un paio di volte, sapeva esattamente dov’era, ma non gli ha lasciato spazio pur sapendo benissimo che Mir si sarebbe ritrovato in piena accelerazione in quel punto. Dopo il contatto tra i due Miller ha anche rischiato di colpire Vinales. Grazie a Dio non è successo nulla, ma secondo me Miller non è stato corretto”.

MotoGP Doha, classifica piloti: Johann Zarco suona la marsigliese

Melandri non le manda a dire


Opinione condivisa da un altro ex campione del mondo, Marco Melandri, che ha analizzato abbastanza duramente quanto accaduto domenica scorsa in Qatar.

“Certo, Mir era assolutamente in mezzo e Miller non lo ha fatto apposta. Si nota dalla sua posa composta sulla moto” è il commento, ironico, scritto da Melandri su Instagram, accompagnato da un frame del contatto. “Miller avrebbe dovuto pensare solo al risultato invece che dare sfogo a un suo capriccio con una manovra da bandiera nera”.

Pareri duri e netti, quelli di Jorge e Marco, e probabilmente non saranno gli unici. Voi, invece, come la pensate?

VOTA IL SONDAGGIO - GP Doha, spallata Miller-Mir: chi ha ragione?