Marc Marquez è tornato: bisognerà aspettare l’ok dei medici Dorna, atteso nella giornata di giovedì, prima di rivederlo in pista nelle prove libere del venerdì di Portimao, ma i suoi avversari iniziano già a chiedersi quale forma prenderà il Mondiale dopo il suo rientro.

Tra questi c’è Franco Morbidelli, autore di due gare difficili in Qatar e chiamato al riscatto in Portogallo.

MotoGP: le reazioni social al ritorno di Marc Marquez

Il pensiero del numero 21


"Marc Marquez? Sarà un avversario in più”, ha dichiarato il pilota Yamaha Petronas ai microfoni di Sky Sport. “Il suo ritorno sarà una cosa positiva per la MotoGP in generale. Per noi sarà bel problema, perché all’inizio non so… Ma ritornerà ad andare forte come sempre. Quindi rappresenterà un bel problema, ma siamo qui apposta”

“Noi daremo il massimo come sempre, a prescindere dalla presenza di Marc. Portimao sarà un buon posto per ripartire e vedere se la mia velocità dell’anno scorso è ancora la stessa”, ha terminato il pilota romano, che nei primi due GP del 2021 ha accumulato solo 4 punti.

Un Mondiale tutto da scrivere


Un rientro, quello di Marquez, che va a rendere ancora più interessante un Campionato già avvincente. Marc ritroverà una MotoGP molto combattuta, con gap ridottissimi e moto dalle prestazioni livellate. I punti di ritardo accumulati dal leader Johann Zarco sono 'solamente' 40: una distanza non impensabile da colmare per uno come il 93, una volta che avrà ritrovato la giusta confidenza con la RC213V. Resta da chiedersi quale sarà il livello di competitività del campione spagnolo dopo 9 mesi di stop: sarà disposto a spingere fin da subito o attenderà qualche gara? Ancora qualche giorno e lo scopriremo.

MotoGP: l'ONU si scaglia contro il circuito di Mandalika