MotoGP Portogallo: KTM, Yamaha e Honda a caccia di Zarco

MotoGP Portogallo: KTM, Yamaha e Honda a caccia di Zarco

Sarà un luna park di emozioni quello che ci attende a Portimao: Ktm, Yamaha e Honda riusciranno a contrastare l'attuale leader Zarco? E il rientro di Marc Marquez andrà a mescolare le carte in tavola?

La MotoGP è pronta a scaldare i motori per un nuovo ed avvincente weekend all'insegna delle due ruote. Questa settimana, a partire da venerdì, l'azione in pista sarà a Portimao, con il Gran Premio del Portogallo. Riusciranno le KTM a tornare competitive su un tracciato che lo scorso anno le ha viste protagoniste? E la Ducati continuerà a mantenere lo slancio con cui ha iniziato questo 2021?

Una costante, però, saranno ancora le Yamaha di Maverick Vinales e Fabio Quartararo, vincitori entrambi in Qatar. Ma attenzione, perchè a Portimao dovrebbe tornare anche Marc Marquez... scombinerà le carte in tavola?

Guarda la MotoGP live su DAZN. Attiva Ora

Chi potrà giocarsi il podio?


Quella che sta per partire sarà una sfida importante sul tracciato di Portimao, definito come le montagne russe delle due ruote per le tante salite e discese che ci sono. Se le prime due gare della stagione ci hanno consegnato due diversi vincitori, seppur appartenenti allo stesso Team, e un Johann Zarco in grande spolvero, tutto a Portimao potrebbe cambiare.

Da tenere d'occhio, visti i risultati della passata edizione del GP saranno le KTM, soprattutto quella di Miguel Oliveira. Il pilota portoghese giocherà “in casa”, su una pista che nel 2020 gli ha regalato pole position e vittoria. Ma oltre alla Casa di Mattighofen, attendiamo di vedere tra i protagonisti anche le Ducati, visto che sempre nel 2020 Jack Miller riuscì ad ottenere il secondo posto. Per l'australiano, passato al Team Factory, bisognerà però capire quali saranno le sue condizioni di salute: Jack è stato infatti operato al braccio per sindrome compartimentale e, seppur l'intervento non sia così debilitante, non è scontato che riuscirà ad essere al 100%. Insieme a lui ci sarà da tenere in considerazione anche Francesco Bagnaia, così come Johann Zarco che, passato in Ducati Pramac, ha dimostrato di essere in gran forma. Al momento, infatti, classifica iridata alla mano, è lui l'uomo da battere.

MotoGP Portogallo: per KTM è l'ora del riscatto... e della vittoria

Yamaha e Honda le rivali più agguerrite


Ma a Portimao, riusciremo ancora a vedere le Yamaha nei posti che contano? L'anno scorso Franco Morbidelli era stato la “mosca bianca” della top ten. Terzo all'arrivo con Maverick Vinales che invece aveva chiuso undicesimo, seguito da Valentino Rossi e Fabio Quartararo. La stagione per le due Yamaha ufficiali è iniziata nel migliore dei modi, al contrario di quella di Morbidelli e Rossi. Che prospettive avranno quindi i piloti Yamaha? Probabilmente, li ritroveremo le due moto ufficiali a lottare nella parte alta della classifica, ma è ancora tutto da decifrare lo stato di forma del Team Petronas, alla ricerca del bandolo della matassa, per sciogliere i nodi emersi in Qatar.

Se guardiamo ai risultati del 2020 ottenuti dai piloti a Portimao, non possiamo non considerare le Honda: il giapponese del Team LCR Takaaki Nakagami ottenne il quinto piazzamento con Stefan Bradl che arrivò settimo e Alex Marquez nono. Il tracciato sembra quindi favorevole alle RC213V e, questa situazione potrebbe rivelarsi ottimale per il grande rientro di Marc Marquez.

Ancora c'è da attendere l'ok da parte dei medici Dorna, ma l'otto volte campione del mondo, se dovesse tornare a correre, potrebbe andare a mescolare le carte in tavola e a sorpresa “infilarsi” tra KTM, Ducati e Yamaha. Insomma, gli ingredienti per assistere ad un altro spettacolare weekend all'insegna della MotoGP ci sono tutti, non resta che attendere venerdì per avere il primo assaggio: chi sarà il favorito per la vittoria?

MotoGP orari TV GP Portogallo: in diretta su SKY e Dazn, differita su TV8

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi