MotoGP, Martin: “Dall’Igna sorpreso da me. Rossi? Non vincerà più”

Lo spagnolo è stato il primo ospite del programma “99 secondi” di Jorge Lorenzo e ha parlato del suo primo podio di MotoGP, del ritorno di Marquez e di Rossi

14 aprile

La rivelazione della MotoGP nelle prime due gare disputate, in Qatar, è stato senza dubbio Jorge Martin, che da debuttante è riuscito subito a interpretare al meglio la Ducati Desmosedici GP tanto da centrare il podio alla seconda gara. Il pilota del team Pramac si è fatto intervistare dal cinque volte iridato Jorge Lorenzo, nel suo canale Youtube “99 secondi” e ha parlato apertamente di tutto.

Il sapore del primo podio


Fin dall’inizio mi sono sentito comodo alla guida della Ducati, posso fare quasi quello che voglio. Così ha descritto l’incredibile feeling che ha già con la Desmosedici GP, aggiungendo: “Mi permette molto e se sono riuscito a fare una pole position è perché sono andato al limite e sono riuscito a controllarlo. Aver conquistato una pole subito vuol dire avere ancora molto margine, ho pensato di poter lottare quest’anno per cose importanti, ma non mi aspettavo così tanto dalla gara”.

MotoGP, Guidotti: "Inizio sorprendente per Pramac. La vittoria? Quanto prima"

I complimenti di Dall'Igna


Lo spagnolo ha decisamente stupito il grande pubblico, ma anche il direttore generale di Ducati Corse Gigi Dall’Igna: “L’ho sorpreso più che Zarco. Gli dissi: “La moto è incredibile, posso fare quello che voglio”. E lui mi ha risposto “No no, tu sei incredibile”. Era molto contento. Credo che sto lavorando molto bene”. Con il podio ottenuto alla seconda gara ora l’asticella si alza ulteriormente: “Quando arriverà la prima vittoria? Lavorerò perché arrivi presto. Potrebbe arrivare in Austria, dove ho sempre fatto bene e ho ottenuto quattro podi. Poi circuiti come Mugello, Montmelò, sono buoni per me e per la Ducati. Adesso arrivano circuiti difficili, tipo Portimao e Jerez, ed essendo sempre un debuttante spero di centrare la top 10".

I rivali più famosi


A Portimao (ecco gli orari diretta tv) finalmente potrà confrontarsi in pista anche con Marc Marquez: “Con lui in pista potrò imparare molto. La prima volta che lo vedi ti impressiona, ma poi sarà un pilota in più. Tutti vogliono batterlo, magari non riuscirò quest’anno, ma punto a farlo presto”. Ha già incontrato nella classe Valentino Rossi: "Era il mio idolo di quando ero bambino, ed è bello correre contro di lui, anche se avrei preferito farlo nei suoi anni migliori. Non credo quest'anno possa vincere una gara, magari sul bagnato, ma sull'asciutto è molto difficile. Forse farà qualche podio”. E chi vincerà il titolo? “Direi Quartararo, per la sua velocità, ma bisogna vedere cosa succederà quando arriverà su piste difficili. Se potessi scegliere mi piacerebbe che vincesse Vinales”.

MotoGP Portogallo, il retroscena di Marc Marquez: "Volevo il Qatar"

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi