GP Portogallo, i numeri delle Case costruttrici

GP Portogallo, i numeri delle Case costruttrici

La top class torna sulla pista di Portimao, per il terzo GP della stagione. Ecco chi ha ottenuto finora i risultati migliori in Portogallo e quali sono i record attivi

15 aprile

Come l’anno scorso la MotoGP si sta preparando ad approdare in Portogallo, sul circuito di Portimao, e si tratta del 16esimo GP che si terrà in questo paese (ecco qui gli orari TV), dopo tutti gli appuntamenti precedenti che sono andati in scena all’Estoril. Il tracciato delle “montagne russe” è il 72esimo circuito diverso a ospitare un Gran Premio, e il 29esimo a tenere una gara MotoGP.

Yamaha la più vincente


Toni Elias ha vinto la gara MotoGP al GP del Portogallo 2006 per 0,002 secondi su Valentino Rossi, eguagliando il minor distacco mai registrato nella storia, che risale a quello tra Alex Criville e Mick Doohan, nel 1996 a Brno.

Yamaha è il produttore di maggior successo nella classe regina con otto vittorie di Eddie Lawson (1987, 1988), Garry McCoy (2000), Valentino Rossi (2004, 2007) e Jorge Lorenzo (2008, 2009,2010). 

L'ultima vittoria della Honda risale ai tempi di Casey Stoner nel 2012, dopo esser partito dalla pole position. Quattro piloti ci erano riusciti prima di lui: Valentino Rossi (2001, 2002, 2003), Alex Barros (2005), Toni Elias (2006) e Dani Pedrosa (2011). L'anno scorso il più veloce era stato Takaaki Nakagami, quinto sotto la bandiera a scacchi.

MotoGP Portogallo: i piloti frenano da 332 km/h a 114 km/h in 5"

Il trionfo di KTM


KTM ha stravinto l’anno scorso con Miguel Oliveira, anche lui partito dalla pole position. Quella era stata la prima volta che un pilota portoghese vinceva in “casa” in una classe del Mondiale. Oliveira aveva chiuso davanti a Jack Miller e Franco Morbidelli, che avevano completato il primo podio con tre piloti di un team privato, dal Qatar nel 2004 quando c’erano Sete Gibernau, Colin Edwards e Ruben Xaus.

La Ducati ha ottenuto quattro podi in MotoGP in Portogallo: uno con Loris Capirossi terzo, dopo aver firmato la pole nel 2003, altri due con Casey Stoner, terzo nel 2007 e secondo nel 2009 e uno con Jack Miller, appunto secondo l'anno scorso. Il miglior risultato di Suzuki nella classe regina risale al secondo posto di Kenny Roberts Jr. nella classe 500cc nel 2000. Mentre se guardiamo ad Aprilia, l’ottavo posto di Aleix Espargarò ottenuto nel 2020 è il migliore in Portogallo, almeno finora.

MotoGP Portogallo, Bastianini:"Le qualifiche, il mio tallone d'Achille"

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi