Il primo turno di prove libere della MotoGP è stato su una pista chiazzata dopo la pioggia caduta nella notte e prevista anche nel pomeriggio di oggi. Nonostante questo, sul finale del turno, quando la pista era più asciutta, hanno iniziato a fioccare i giri lanciati.

Il più veloce del turno, proprio quando la bandiera a scacchi aveva già iniziato a sventolare, è stato Maverick Vinales in 1:42.127 riuscito a recuperare millesimi preziosi nell'ultimo settore del tracciato che lo hanno portato a svettare su Alex Rins e a sorpresa, su Marc Marquez, rientrato in pista questa mattina dopo 255 giorni di assenza.

Guarda la MotoGP live su DAZN. Attiva ora

Battaglia serrata da subito


A Portimao la pioggia è il fattore più insidioso che sta già condizionando questo weekend: è piovuto ieri e potrebbe piovere anche oggi pomeriggio. Quindi, già dalle FP1 i piloti si sono detti che sarebbe stato importante entrare nella Top Ten. Ecco quindi che sul finale del turno il cronometro ha iniziato ad impazzire: la Yamaha di Maverick Vinales ha lasciato il segno sul roller coaster portoghese, ma il pilota Suzuki Alex Rins gli è andato molto vicino: per lui un gap di un decimo e mezzo dall'alfiere Yamaha.

A sorpresa, poi, è tornato Magic Marquez a mischiare le carte in tavola: lo spagnolo ha chiuso con il terzo miglior tempo a due decimi e mezzo da Vinales portandosi davanti al compagno di squadra Pol Espargarò, quarto a +0,255. Un inizio senza dubbio positivo per la Honda con Alex Marquez nono a +0,654, ma più di tutti per l'otto volte iridato che, dopo aver detto di non essere del tutto in forma, è andato subito ad alzare i toni del weekend.

Le Ducati volano alto


In Portogallo, però, anche le Ducati hanno iniziato velocissime: sono già tre le Desmosedici a comparire in Top ten con Johann Zarco attuale leader del Mondiale che ha chiuso quinto a +0,316, Francesco Bagnaia sesto a +0,337 e Jack Miller ottavo a +0,409. Un gap davvero risicato quello tra i piloti dove, non possiamo dimenticare neppure il settimo miglior tempo di Fabio Quartararo (+0,401) e il decimo del pilota KTM Tech3 Danilo Petrucci(+0,803).

Staccato di pochi millesimi, anche se non è riuscito a centrare la Top ten, anche Valentino Rossi, undicesimo a +0,886 ma anche Takaaki Nakagami e Joan Mir, entrambi a meno di un secondo dal giro veloce di Maverick Vinales.

MotoGP, Bagnaia: “Marquez fa scalpore, io penso a me stesso”

KTM e Aprilia più attardate


Per il momento, restano un po' indietro le KTM ad esclusione di quella di Danilo Petrucci: il pilota vincitore della passata edizione Miguel Oliveira ha firmato il 17esimo miglior tempo, Iker Lecuona il 19esimo e Brad Binder il 22esimo. Un po' in affanno al momento anche l'Aprilia di Aleix Espargarò che ha chiuso con il 21esimo tempo portando a compimento, però, soltanto dieci giri durante tutto il turno.

MotoGP orari TV GP Portogallo: in diretta su SKY e Dazn, differita su TV8

La classifica delle FP1