Dorna Sports ha annunciato di aver raggiunto un accordo con EM Motorsport per fornire alla MotoGP 22 pannelli che fungeranno da bandiere digitali, in luogo di quelle tradizionali, da utilizzare in ogni Gran Premio.

MotoGP orari TV GP Portogallo: in diretta su SKY e Dazn, differita su TV8

Portimao primo banco di prova


In virtù di questa novità, dal 2022, i circuiti che ospiteranno la MotoGP dovranno installare i pannelli denominati 'T1' o 'T2'. Queste segnalazioni verranno già introdotte nel corso di questa stagione, per consentire a circuiti e piloti di abituarsi alla nuova normativa. L’obiettivo è quello di aumentare la visibilità delle informazioni relative alle condizioni della pista.

I 22 nuovi pannelli-bandiera high-tech, omologati dalla FIM pochi mesi fa, faranno il loro debutto già nel corso del Gran Premio del Portogallo: la tipologia denominata ‘T1’ verrà utilizzata elle aree di lunga percorrenza e sui rettilinei veloci mentre i ‘T2’ copriranno il resto del circuito. I due modelli si differenziano tra loro per dimensioni e prestazioni.

I pannelli-bandiere saranno completamente controllati dalla Race Control, dotati di una console che sarà gestita dai commissari a bordo pista per localizzare le bandiere gialle o rosse qualora ci fosse un incidente. Una novità, già utilizzata con successo in Formula 1, che trova ampio consenso tra i piloti, da sempre favorevoli a sostituire le classiche bandiere, spesso sventolate in punti poco visibili del circuito.

MotoGP Portogallo, Rossi fiducioso: “In Europa sarà più semplice”