Per Fabio Quartararo è stata una gara perfetta, ma anche Francesco Bagnaia, grazie ad una rimonta dall'11esima posizione non ha scherzato. Insieme a loro anche un velocissimo Joan Mir. Ecco il commento dei piloti al parco chiuso.

“Il mio passo è stato incredibile”


“E' una bella sensazione essere tornati dal Qatar e avere ancora una confidenza fantastica con la moto – ha spiegato Quartararo Mi sento me stesso, adesso sappiamo dove dobbiamo lavorare per andare forti. Già sentivo da inizio corsa che stavo andando fortissimo, quindi mi sono concentrato sul mio passo, un passo incredibile. Non mi aspettavo questo risultato, avevo una pressione incredibile. Volevo chiudere con un gap alto, stavo guidando bene e ci sono riuscito. Il lavoro che abbiamo fatto al box è stato eccellente. Adesso ci vediamo a Jerez, una delle mie piste preferite dove non vedo l'ora di andare”.

“Bel feeling con la moto”


“Ho fatto il meglio che potevo – ha detto Bagnaia è stato difficile. Quest'anno in MotoGP l'inizio della gara è importantissimo, tutti i piloti sono fortissimi. Per quanto mi riguarda ho iniziato a fissare il mio passo e a superare molti piloti. Il mio obiettivo era di finire in top five visto che partivo dall'undicesima posizione. Sapevo che sarebbe stato molto difficile. Ho avuto un bel feeling con la moto, ho cominciato a superare tutti con un po' di gap e sono contetissimo del secondo posto. Non so dove sono in classifica del campionato, penso di essere in Top 3: molto importante per me e la Ducati”.

“Mi sono perso qualcosa”


“E' stata una gara davvero dura e molto veloce -ha commentato MirMa anche molto agguerrita e molto calda. Sono contento ma penso che avremmo potuto migliorare nel corso della gara, forse ci siamo persi qualcosa. Stavo facendo più fatica con la parte anteriore della moto ma poi ho trovato un buon passo ho cercato di sopravvivere con i mezzi che avevo a disposizione e ho dato il mio 100% quindi devo essere soddisfatto. Grazie al Team”.

Moto3 Portogallo, gara: gioia mancata per Foggia, Acosta vince ancora