Dalle stelle del Qatar alle difficoltà del Portogallo. Potremmo riassumere così il weekend portoghese di Maverick Vinales, 12esimo ieri in qualifica e solo 11esimo in gara, dopo una partenza disastrosa che lo aveva visto sprofondare fino al 20esimo posto.

"Non sono riuscito a fare granchè, ma almeno ho rimontato un po'l. Ho bisogno di capire i problemi incontrati: se voglio riuscirci, devo rimanere calmo e cercare di fare un reset mentale", ha raccontato uno sconsolato Vinales dopo la gara.

Weekend anomalo


Un fine settimana che si è rivelato difficile fin dal venerdì, situazione alla quale Maverick non riesce a trovare una spiegazione. "Sono riuscito a spingere solo nel time attack, per il resto sono stato lento. Sono preoccupato, è difficile trovare la motivazione quando nelle prime due gare ti giochi la vittoria e nella terza hai difficolta a stare in top ten", continua lo spagnolo. "Ho avuto un buon grip in qualifica con il secondo set di gomme, ma per il resto ho sofferto. Dobbiamo migliorare, perchè anche nelle altre stagioni siamo partiti forte e poi siamo calati man mano e questa situazione non deve ripetersi".

"Devo capire perchè ho sofferto tutto il weekend con il grip della ruota posteriore. Tutto cambia da una gara all'altra, devo rimanere motivato in vista delle prossime gare". 

Il tutto, mentre il suo compagno Fabio Quartararo andava a vincere comodamente il Gran Premio. "Certo, mi preoccupa vedere che nel nostro lato dei box non siamo riusciti ad andare forte. Alla fine, ho già passato questa situazione, ma non possiamo fare molto altro", conclude il numero 12.

MotoGP e F1 insieme per l'ultimo saluto a Fausto Gresini