E' stata una gara non facile quella del rookie Ducati Esponsorama Enea Bastianini. Il pilota italiano partiva dalla 16esima posizione in griglia e, aiutato anche da qualche caduta che c'è stata in gara, è riuscito a chiudere al nono posto. Per lui il miglior risultato di questo 2021.

“Ho imparato tanto”

“Sono soddisfatto della gara, - ha detto - soprattutto perchè ho imparato tante cose. Sono riuscito ad essere veloce alla fine perchè inizialmente ho cercato di studiare un po' gli altri per capire cosa facevano di diverso da me. Siamo arrivati tardi ma siamo arrivati. Nell'ultimo giro siamo stati i più veloci di tutti e riuscivo a far spinnare la moto nel modo giusto senza farla innervosire. Adesso guarderemo i dati per cercare di essere veloci così anche all'inizio e anche di più”.

MotoGP Portogallo Gara: Quartararo vince ma Bagnaia dà spettacolo

“Andiamo a Jerez convinti del nostro potenziale”

Per Enea è stato il miglior risultato della stagione: “Devo dire che ci sono state un po' di cadute, - ha aggiunto - ma per me si tratta del miglior risultato ottenuto in questa stagione. Sono davvero soddisfatto del lavoro svolto. Adesso andiamo a Jerez convinti del nostro potenziale sapendo che se vogliamo possiamo rimanere lì davanti”.

Miglior rookie in classifica

Infine, Enea ha parlato di alcuni problemi avuti alla partenza: “Alla partenza non sono riuscito a partire come volevo. La moto si è impennata un po' quindi è stato un problema. Devo imparare meglio e magari fare anche una strategia diversa”.

Grazie a questo risultato Bastianini si trova adesso al primo posto nella classifica dei rookie: “Si sono al primo posto – ha concluso – purtroppo Martin ha fatto una brutta caduta”.

MotoGP e F1 insieme per l'ultimo saluto a Fausto Gresini