MotoGP Spagna, Rossi ammette: “Impossibile divertirsi con questi risultati”

MotoGP Spagna, Rossi ammette: “Impossibile divertirsi con questi risultati”© Milagro

"Non sento una pressione maggiore di prima, sto bene sia fisicamente che mentalmente, ma i piazzamenti sono cruciali. I problemi sono sempre gli stessi, ma non abbiamo molte idee per risolverli"

Oramai parlare di profondo o sprofondo Rossi è banale, ma anche il weekend di Jerez per Valentino Rossi è iniziato nel modo peggiore. La terz’ultima piazza nella classifica combinata parla da sola, e la sensazioni è che il numero 46 sia ben lontano dall’aver trovato la soluzione ai propri problemi.

“Non sono abbastanza veloce - ammette Rossi - quindi è stata una giornata difficile. Nell’attacco al tempo sono purtroppo finito sul verde, così mi è stato cancellato il tempo, ma comunque avrei recuperato solo due o tre posizioni. Il passo è leggermente migliore, ma non tanto. Continuo a soffrire sul posteriore, dato che dopo pochi giri perdo aderenza: ho provato due moto diverse ma le sensazioni sono state simili, quindi non ho molte idee al momento”.

I problemi che stanno affliggendo Valentino non sono del tutto nuovi, ma l’arrivo delle nuove gomme sembra aver davvero amplificato il tutto.

“Ho sofferto già in passato a causa di questi problemi, soprattutto negli ultimi anni, ed il fatto che anche la gomma più dura è tutto sommato morbida non mi aiuta. Le gomme comunque sono uguali per tutti, quindi devo lavorare per migliorare. Jerez è una pista critica per l’aderenza al posteriore, ed anche per questo faccio fatica”.

Ovviamente in situazione come queste non mancano le critiche, come ad esempio l’accusa mossa da alcuni che Rossi ed il suo team attuino troppi cambiamenti sulla M1.

“Con Galbusera stavo tanto tempo ad analizzare i dati, sia i miei che quelli degli altri piloti Yamaha, quindi sapevo molto di più riguardo al mio assetto. Con Munoz il metodo di lavoro è cambiato, dato che mi ha detto di concentrarmi sulla guida: sinceramente non so benissimo cosa accade sulla moto per quanto riguarda l’assetto, o comunque meno delle scorse stagioni, ma non credo che il team faccia un numero eccessivo di modifiche”.

Rossi: “Non posso essere contento o divertito al momento”


Tralasciando l’aspetto tecnico ci si concentra sulle sensazioni attuali di Valentino, che non può che confermare come la situazione attuale sia tutt’altro che divertente.

“Non sento una pressione diversa o maggiore dal solito al momento, mi sento bene fisicamente e mentalmente, l’unico problema è che al momento non sono veloce come vorrei. Se mi sto ancora divertendo? I risultati sono cruciali, quindi non posso essere contento o divertito”.

L’ultima battuta riguarda la gara, che nemmeno le gomme medie sembrano per ora poter salvare. Ovviamente in mezzo c’è una giornata di lavoro, dove cercare di trovare il bandolo della matassa.

“Purtroppo soffro molto anche con la media, quindi al momento non posso essere positivo pensando alla gara. Domani proverò la dura e capirò la situazione: in Portogallo quest’ultima mi ha aiutato, spero possa essere lo stesso anche qui, considerando anche il fatto che la pista domani dovrebbe acquisire maggiore aderenza”.

MotoGP Spagna, Morbidelli amareggiato: “Mi sento una mosca bianca”

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi