1 di 2

Ricarica la pagina, per aggiornare la diretta

Seguite il Gran Premio di Spagna con la nostra diretta testuale, per non perdere un minuto dell'azione in pista, attraverso i nostri aggiornamenti giro per giro e le immagini dei momenti salienti del GP.

Gli aggiornamenti in diretta


Bandiera a scacchi: Miller festeggia la vittoria davanti a Bagnaia e Morbidelli! Un grandissimo risultato per l'Italia, che può festeggiare un doppio podio azzurro, nella doppietta Ducati.

Chiude ai piedi del podio Nakagami, che precede Mir, Aleix Espargaro, Vinales e Zarco. 13° Quartararo, rallentato da problemi al braccio destro, mentre Rossi non va più in là del 17° posto.

Continuate a seguirci per le parole dei protagonisti, la classifica e gli approfondimenti!


Ultimo giro: la Ducati si prepara a festeggiare una vittoria che a Jerez le sfugiva dal 2006


Giro 24: perde un'altra posizione Quartaro, passato anche da Oliveira. Il francese rischia di finire fuori dalla zona punti...


Giro 23: Bagnaia si avvicina a Miller, rosicchiando decimi al compagno di box. Difficile comunque che riesca a portarsi a tiro, con un secondo da recuperare in meno di 2 giri


Giro 20: a sei giri dalla fine Miller comanda la corsa indisturbato con 1"9 sul compagno di squadra Bagnaia. Terzo un ottimo Morbidelli, che nonostante una moto di 2 anni più vecchia delle altre, si trova a mezzo secondo dal piemontese.

Quarta piazza per Nkagami, che precede Mir, Aleix Espargaro, Vinales, Zarco, Marc Marquez e Pol Espargaro. 11° Quartararo


Giro 19: Morbidelli sale terzo, archiviando a sua volta il sorpasso su El Diablo, che ritrova marcato stretto dai piloti alle sue spalle. Un vero e proprio disastro per il Quartararo, che ha ceduto di schianto e nello spazio di poche curve ha già perso altre due posizioni, a vantaggio di Nakagami e Mir


Giro 18: Bagnaia sbriga la pratica Quartararo e sale secondo. Il francese è sempre più in crisi e si ritrova ora nel mirino di Morbidelli


Giro 17: Quartararo non riesce a tenere il passo dell'australiano - forse ha chiesto troppo alle gomme nelle fasi iniziali - e ora vede a rischio anche il secondo gradino del podio, con Bagnaia che riduce il gap curva dopo curva


Giro 16: in difficoltà Quartararo! Miller ringrazia e passa, prendendosi la testa della corsa


Giro 15: Bagnaia rompe gli indugi e sale terzo, mentre Miller recupera 4 decimi a Quartararo e si porta a ridosso di El Diablo


Giro 13: restano congelate le posizioni in testa alla corsa, con Quartararo primo con 1"4 di vantaggio su Miller, che precede il duo Morbidelli/Bagnaia di 2"4.

Doppia caduta per Binder, a terra in curva 2 e poi in curva 13, probabilmente a causa di una moto non in perfette condizioni o di un errore, dovuto alla foga di recuperare


Giro 10: a terra Bastianini in curva 2. Un peccato per Enea, che si trovava in 12esima posizione alle spalle di Marc Marquez. Tutta da ricostruire ora la gara del riminese, tornato in pista in coda al gruppo


Giro 9: Bagnaia passa l'Aprilia e sale quarto, a pochi metri da Morbidelli. Non accenna ad alzare il ritmo Quartararo, che segna un nuovo giro veloce in 1'37"770 e aumenta il gap con Miller, che ora è di oltre 1"2


Giro 7: si allarga la forbice in testa alla corsa. Quartararo detta il passo con 738 millesimi su Miller, che precede Morbidelli di quasi un secondo. Più dietro, si accende la battaglia per la quarta posizione, con Bagnaia che si prepara a sorpassare Espargaro, e per l'ottava piazza, con Zarco che si porta a tiro di Vinales


Giro 6: giro veloce per Quartararo in 1'37"797. Il francese vola a Jerez e prende metri importanti su Miller


Giro 5: Quartararo piazza la zampata e si porta al comando davanti a Miller


Giro 4: Quartararo passa Morbidelli e sale 2°, mentre Bagnaia perde posizioni. Forse problemi di gomma per Pecco, che ora è quinto dietro ad Aleix Espargaro


Rins di nuovo terra


Giro 3: nuovo passaggio, nuova caduta, con Rins che perde l'anteriore è finisce a terra. Seconda caduta consecutiva per lo spagnolo, che aveva buttato il podio a Portimao


Giro 2: caduta per Binder in curva 2. Rischio per Bagnaia, che si scompone all'anteriore e rischia di perdere la terza piazza. Intanto, Miller cerca di allungare, ma non riesce a scappare via


Partiti! Gran partenza per Jack Miller, che si è potato subito al comando davanti a Morbidelli, Bagnaia e Quartararo. Quinto posto per un super Aleix Espargaro, che precede Mir, Nakagami, Rins e Vinales. 11° Marc Marquez mentre Rossi è 19°.

Caduta per Pol Espargaro


Sul soleggiato circuito di Jerez è tutto pronto per la partenza del GP, con i piloti che sono partiti pe il giro di Warm-Up

La classifica

1 di 2