Il buon ottavo posto di Marini nel test di lunedì a poco serve per mitigare l’umore abbastanza cupo nel box Esponsorama Racing dopo la gara di domenica a Jerez, nella quale solo uno dei due rookie ha visto il traguardo.

Entrambi i piloti venivano da un buon momento di forma visto nelle tre gare disputate fino al GP di Spagna, sebbene Marini sia andato a punti solo a Portimao, al contrario di Bastianini, in Top 15 in tutte e tre le gare. 

Jerez il punto più basso


Sia il team che entrambi i piloti si aspettavano ben altri risultati, memori dello storico dei due ragazzi sulla pista andalusa (una vittoria a testa solo 365 giorni fa), per mantenere la tendenza delle prime tre gare della stagione, che hanno evidenziato sì due velocità all’interno del box (Marini più forte in qualifica e con qualche problemino in gara, Bastianini meno forte in qualifica ma in gara ha compiuto delle belle rimonte), ma comunque piloti in crescita nonostante una moto indietro di due anni (al pari di quella di Morbidelli), rispetto non solo alle altre Ducati ma anche alle altre moto in griglia.

La realtà però si è rivelata dura come la ghiaia assaggiata da Bastianini ed un 16° posto al traguardo per Luca Marini, davanti al fratello Valentino Rossi dopo qualifiche non proprio idilliache per entrambi i piloti della formazione italo-spagnola: 15° Enea e 18° Luca ed ancorati a quelle posizioni per tutto il weekend, attanagliati entrambi da diversi problemi che ne hanno minato le certezze dopo le prime prove convincenti.

A volte le cose non vanno come vorremmo... L'importante è sapersi rialzare e tornare in pista più forti di prima.

Pubblicato da Enea Bastianini su Giovedì 6 maggio 2021

Urge una rapida risalita


Sebbene la classifica generale, almeno dal lato di Bastianini, non pianga (18 punti conquistati nelle prime tre gare), urge comunque per il team rimettersi in carreggiata il prima possibile e ricominciare dove tutto si era fermato, ovvero Portimao. Sperando che quello di Jerez resti solamente un incidente di percorso nel cammino di crescita dei due ragazzi in questa stagione da rookie. 

La prossima tappa per i due ragazzi di Esponsorama è rappresentata dal Gran Premio di Francia, una gara che evoca ricordi non certo dolci a Marini e Bastianini. L’anno scorso sul bagnato Enea finì 11° con gara vinta da Sam Lowes e Luca corse di rimessa finendo fuori dai punti causa problemi fisici post volo nelle libere.

Esorcizzare il weekend da incubo di Jerez è possibile già dalla gara francese contando che poi a fine mese c’è la gara di casa del Mugello che darà loro delle motivazioni extra per essere a lottare con i migliori della griglia MotoGP.