Enea Bastianini guarda il cielo grigio di Le Mans e lo confronta con il meteo previsto in quella zona della Francia. Si prospetta una MotoGP allagata e per lui sarebbe la prima volta in questa classe: "Qui la faccenda è bagnata - ride - e mi sa che pioverà per tutti i giorni del weekend francese. Bene, vorrà dire che potrò scoprire come sia la MotoGP anche in condizioni di acqua. Tutti dicono come siano molto buone le gomme Michelin in queste condizioni, spiegando quanto funzionino bene. Non sono preoccupato, la situazione non mi spaventa. Parliamo di una situazione nuova, quindi, non vedo l'ora di iniziare. Ovviamente, preferirei girare in condizioni di sole però, provare la Ducati Desmosedici sull'acqua sarà per me una emozione davvero forte. Vediamo, dai".

Peccato per domenica scorsa, sei caduto durante il Gran Premio di Spagna.

"Sì, davvero. Non so se sarei arrivato nei primi sette, ma nei migliori otto ci stavo. La caduta di domenica mi ha insegnato che la troppa foga di arrivare davanti non vada bene. Avrei dovuto prendere le cose con calma, invece di concedermi quei rischi in più. Ho commesso un errore, non ci voleva, ma tutto fa esperienza".

Il Bestia vuole ancora la bestiale Desmosedici


Sembra che il pilota romagnolo abbia preso immediatamente possesso della sua Ducati. Caduta di Jerez a parte, il rookie Enea è sempre andato bene: "In realtà, finché non si sale su una determinata moto, non si può sapere quanto potenziale si possa esprimere - spiega - perché solo una volta presa la giusta confidenza, si comincia ad avere sicurezza nella moto stessa, andando pure forte. Non ho ancora totale fiducia nella Ducati e so quanto mi debba adattare alla MotoGP. Devo interpretare ogni cosa nei migliori dei modi da qui alla fine del campionato".

Vuoi rimanere in Ducati?

"Certo, mi piace tantissimo l'ambiente, la gente con cui lavoro, la moto che sto guidando. Tutto qui è bello e gradito. La mia intenzione è di rimanere ancora in e con Ducati, lavorerò per concretizzare questo mio progetto relativo alla MotoGP futura".

Jonas Folger: "Sorpreso dalla BMW, ha un gran potenziale"