Obiettivo ripetersi. Franco Morbidelli infatti ha ritrovato nell’ultimo appuntamento di Jerez il podio, nonostante le tante discusse vicissitudini legate alla sua situazione tecnica, e vuole in Francia cavalcare l’onda. Prima di pensare al futuro Franco però esprime un ultimo pensiero sul passato, e dunque proprio su quel podio.

Il podio di Jerez ha avuto un sapore speciale - spiega Morbidelli - a causa di tutto quello che sto vivendo. Dopo la bandiera a scacchi c’è stata un’esplosione di emozioni, che sono venute fuori tutte insieme come penso possa accadere in momenti come quello. Ovviamente di base un podio in MotoGP è sempre una cosa bellissima”.

Morbidelli: “Ho rivalutato le mie aspettative per il 2021”


Messo in archivio Jerez Morbidelli analizza il suo momento di forma, confessando come già ad inizio stagione abbia dovuto fare i conti con la realtà.

“Ho rivalutato presto le mie aspettative per il 2021, già dopo le due gare del Qatar. Ho capito che avrei dovuto alzare ancora di più l’asticella per restare davanti, ed è quello che sto cercando di fare insieme al team. Il clima nel mio box è tranquillo, ma sappiamo che dobbiamo dare davvero tutto”.

L’ultima battuta Franco la dedica al conclamato rischio pioggia, un fattore da tenere sempre in considerazione a Le Mans, che non sembra entusiasmarlo particolarmente.

“E’ presto per dirlo ma non credo che la pioggia possa aiutarmi, dato che non sono mai stato molto rapido sul bagnato. Ci proverò in caso, ma sarà dura: ho fatto un podio sull’acqua nella mia carriera, poi basta. Se piovesse vorrei sfruttare l’occasione per capire se quello che abbiamo provato a Jerez può essere utile anche sul bagnato”.

MotoGP Francia, Marquez: “Problemi in Honda? Manca un pilota veloce”