Non c'è spazio per i ripensamenti a Le Mans, né tanto meno per i ritardatari dell'ultimo minuto. La pioggia prevista da ieri, è scesa inesorabile per tutto il terzo turno di libere (con una piccola pausa sul finale) non concedendo ai piloti di poter migliorare i tempi delle FP2 di ieri quando, ricordiamo, la pista era asciutta. Se il terzo turno avrebbe dovuto portare i piloti della Top ten direttamente in Q2, non è stato quindi così. Nonostante le prove siano state utili per provare il set up in vista di una possibile gara bagnata, tutto è rimasto invariato. Detto questo, il più veloce delle FP3 sotto la pioggia è stato un ritrovato Marc Marquez che in sella alla RC213V è riuscito a fare il miglior giro veloce in 1:40.736.

A sorpresa un velocissimo Savadori


Ma oltre che a Marc Marquez, le condizioni di asfalto bagnato sono state ottimali anche per il pilota Aprilia Lorenzo Savadori, secondo a +0,613 dallo spagnolo. Il pilota italiano, alla sua prima stagione completa con la squadra di Noale, è apparso in gran forma e se le condizioni della pista saranno tali anche nella gara di domani, potrebbe avere buone chance per lottare per il podio. Pista bagnata che invece non sta portando bene all'altro alfiere Aprilia Aleix Espargarò che dopo le due cadute di ieri alla curva 3, anche oggi è stato fautore di un'uscita di pista chiudendo con il 13esimo tempo.

Proseguendo nella classifica delle FP3, Francesco Bagnaia sembra aver trovato il giusto set up sulla Desmosedici che ieri, invece, era mancato. Il pilota Ducati ha portato a casa il terzo miglior tempo a +0,716 da Marquez, seguito da Miguel Oliveira (+0,721), Pol Espargarò (+0,935) e Johann Zarco (+1,039). Ricordiamo che il pilota francese del Team Ducati Pramac, dopo l'esaltante prestazione di ieri, si trova al momento in testa alla classifica dei tempi combinati e in qualifica scatterà dal Q2. A chiudere la Top ten, i due Suzuki Joan Mir e Alex Rins, settimo e ottavo con un gap dal primo di un secondo, mentre Iker Lecuona e Luca Marini hanno fatto registrare il nono e decimo tempo ad un secondo e mezzo di distacco.

MotoGP Francia, Bagnaia polemico: “A Le Mans fa sempre troppo freddo”

Yamaha in grande difficoltà


Purtroppo, la pioggia continua a creare non pochi problemi ai piloti Yamaha: nessuno tra Vinales, Quartararo, Rossi e Morbidelli è riuscito a entrare nelle prime dieci posizioni delle FP3, segno che l'M1 sul bagnato sta riscontrando grosse difficoltà. Vederli in fondo alla classifica (dalla 16esima posizione in giù), è davvero preoccupante e l'unica chance di fare bene per loro, potrebbe essere l'asfalto asciutto. Fortunatamente, ieri sono riusciti tutti a strappare il pass per il Q2 quindi potranno giocarsi le qualifiche insieme ai top rider.

Da segnalare, a turno concluso, un piccolo incidente per Morbidelli: Franco, arrivato al box ha provato il flag to flag ma qualcosa è andato storto. Un piccolo problema al menisco che gli ha provocato dolore, lo ha fatto cadere a terra. Andato al centro medico per degli accertamenti, è risultato tutto ok, quindi potrà prendereregolarmente  parte alle FP4 di oggi.

La classifica dei tempi combinati


MotoGP orari TV GP Francia: in diretta su SKY e DAZN e differita su TV8