Il Gran Premio d'Italia che si correrà al Mugello questo weekend (qui gli orari), ha un sapore speciale per molti piloti. Tra tutti, sarà un fine settimana davvero unico per il pilota dello Sky VR46 Avintia Luca Marini. Per il fratello di Valentino Rossi sarà la prima volta al Mugello in sella ad una MotoGP. Per l'occasione il team ha deciso di vestire il prototipo Ducati rendendo omaggio alla bandiera italiana.

Livrea studiata ad hoc per il Gran Premio


Dopo le prime gare in cui Luca sta prendendo le misure con la motogp, quella di domenica sarà una corsa per lui davvero speciale. Il tracciato del Mugello lo aveva visto protagonista nel 2019 quando in Moto2 era riuscito ad ottenere il secondo gradino del podio. Adesso la situazione è cambiata, ma l'atmosfera che si respira al Mugello è sempre magica e chissà che il pilota Sky VR46 Avintia non possa portare a casa un bel risultato. Ad accompagnarlo in pista in questo weekend, sarà come sempre la Desmosedici ma con una livrea pensata ad hoc: il suo prototipo sarà infatti “vestito” con i colori della bandiera italiana.

MotoGP: "Le Iene" provano a far luce sul caso di Andrea Iannone

Un weekend davvero importante


“Sarà una gara importante per me - ha commentato Marini -. Il tracciato è il mio preferito di tutto il calendario ed è sempre bellissimo correre li. Quest’anno poi torniamo ad un anno di distanza e in sella alla MotoGP. La Ducati è sempre andata forte al Mugello, spero di fare bene e di divertirmi. Sarà un weekend speciale, ci tengo molto e mi sto preparando al meglio. Voglio godermelo dall’inizio alla fine”.

A parlare in merito al weekend italiano è stato anche il team manager Ruben Xaus: “La gara al Mugello ha tanti significati per pilota e Team. Dopo 5 gare possiamo dire che qui inizia la vera stagione per noi. C’è più confidenza alla guida, più conoscenza della moto e arrivano una serie di piste in sequenza in cui Luca ha sempre girato forte anche in Moto2. La Ducati poi potrà sfruttare al meglio tutte le caratteristiche tecniche del suo motore. Anche il meteo sarà sicuramente più stabile e sarà quindi più facile lavorare su una base solida per poter fare un bel salto in avanti nelle prossime gare”.

MotoGP, è ufficiale: Ducati e Jack Miller prolungano l'accordo