Risultati diversi hanno conquistato Franco Morbidelli e Valentino Rossi sul circuito del Mugello, nel Gran Premio d’Italia, e tornano in pista a Barcellona questo fine settimana (ecco gli orari tv) con lo stesso obiettivo. Ovvero ottenere un buon risultato nel settimo appuntamento stagionale. La pista piace alla Yamaha M1 e i buoni presupposti ci sono tutti.

La riscossa di Morbidelli


L’italo-brasiliano non è andato nuovamente a punti al Mugello, per un incidente di gara, così come fatto in Francia e al Montmelò arriva pronto a riscattarsi: “Barcellona è un'altra pista storica e spero che sarà positivo per noi. L'anno scorso siamo stati veloci, avevo conquistato la pole position e abbiamo una buona indicazione per il nostro set up da quel weekend. Mi aspetto che possiamo essere allo stesso livello”.

Bisognerà vedere a che livello saranno gli avversari: “Non so se sarà sufficiente per essere al top, perché è una pista piuttosto complicata, ma cercheremo di fare il miglior lavoro possibile”.

Un passo in avanti è stato fatto


In passato sulla pista catalana Rossi ha ottenuto grandi risultati, dando anche tanto spettacolo e ha ammesso: “La pista di Barcellona è una delle mie preferite e mi diverte sempre molto. È un posto fantastico e ho dei bei ricordi. Sono ottimista in vista del prossimo GP della Catalogna, perché anche nel weekend del Mugello siamo migliorati, sono riuscito a fare alcuni sorpassi e, alla fine, ho chiuso nella top-ten”.

Insomma i segnali sono certamente positivi: Il risultato non è ancora quello che volevamo ma stiamo migliorando ed è bello arrivare alla prossima gara con qualche punto”.

MotoGP Italia: un podio dal sapore Leopard