Maverick Vinales cambia, per risollevare le sorti della sua stagione. Dopo un inizio brillate infatti lo spagnolo sembra essere tornato nella spirale di difficoltà che lo ha avvolto nelle ultime stagioni, che Maverick spera di abbandonare avvalendosi di un nuovo capotecnico. Dopo i rumors dei giorni scorsi è infatti giunta l’ufficialità dell’interruzione del rapporto tra Vinales ed il suo attuale capotecnico, lo spagnolo Esteban Garcia, con il conseguente arrivo di Silvano Galbusera, vecchia conoscenza del box Yamaha.

Da Rossi a Vinales, passando per Lorenzo


Galbusera come detto conosce bene l’ambiente Yamaha, essendo stato prima capotecnico di Valentino Rossi ben sei stagioni (dal 2013 al 2019), poi parte integrante del “nuovo” test team della casa di Iwata, guidato per pochi mesi da Jorge Lorenzo ed ora nelle mani di Cal Crutchlow.

“Esteban si è unito al team nel 2019 - spiega il Team Director Maio Meregalli - dopo aver già lavorato con Maverick in passato, conquistando tra l’altro con lui il titolo Moto3 del 2013. Non possiamo per ringraziarlo per il grande lavoro svolto in questi anni, che ha portato Vinales a conquistare quattro vittorie ed diversi piazzamenti sul podio: dirsi addio non è mai facile ma si tratta di una scelta consensuale, condivisa quindi da entrambe le parti”.

MotoGP: Remy Gardner al via con KTM Tech3 nel 2022