Il pilota francese Fabio Quartararo è arrivato in Olanda con tanti intenti positivi. Il tracciato di Assen gli piace particolarmente e dopo il terzo gradino del podio in Germania adesso l'obiettivo è solo uno, tornare alla vittoria.

“Assen il mio tracciato preferito”


”Sono molto contento di correre ad Assen – ha detto il pilota Yamaha - questo è uno dei tracciati che preferisco, è diverso dal Sachsenring e la moto sono sicuro che andrà molto bene. Nel 2019 sono stato molto soddisfatto del risultato, il tracciato è veloce e mi piace, possiamo lavorare bene”.

Dopo la gara olandese, però, per i piloti si prospetta una lunga pausa estiva: “Onestamente la pausa va bene – ha aggiunto -ma 5 settimane saranno tante! E' importante fare una pausa anche per schiarirsi le idee, ma so che lo dico adesso e poi sarò ansioso di tornare già dopo due settimane”.

Orari TV MotoGP Olanda: gara in diretta su Sky e DAZN, differite su TV8

“Non è corretto!”


Visti i tanti problemi di Maverick Vinales con l'M1 riscontrati nelle ultime gare, il pilota spagnolo ha detto che per questo weekend potrebbe “copiare” quello che farà Quartararo con la moto: “Credo che i piloti siano tutti diversi, -ha spiegato - quindi non mi sembra corretto. Per me però la moto va benissimo io sono soddisfatto, anche al Sachsenring siamo stati veloci. Nel 2019 qui lui ha vinto, credo che se lavorerà come sa fare potrà essere veloce, se poi vorrà seguire me seguirà me”.

“Vale è bello vederlo ovunque”


Infine, il pilota francese ha espresso la sua ammirazione nei confronti di Rossi e del suo nuovo team MotoGP, senza negare che gli piacerebbe se decidesse di guidare una Ducati: “Per me Vale è il mio idolo da quando avevo 5 anni – ha concluso - quindi vederlo ovunque è bello. Sia correre in moto che averlo intorno anche se fosse in un'altra categoria o squadra”.

MotoGP Assen, Bagnaia: “Yamaha e Suzuki forti, ma potremo dire la nostra”