In un giorno estremamente importante per Valentino Rossi in cui è arrivato anche l'accordo ufficiale con Ducati per il proprio team nel 2022, il nove volte campione del mondo è stato nominato cittadino onorario di Assen come riconoscimento per il rapporto speciale con la pista che ospita il Gran Premio d'Olanda, sulla quale ha trionfato per ben dieci volte.

Rossi: "Sono orgoglioso, per me è un onore"


"Sono veramente orgoglioso, per me è un onore. Assen è un nome importate ed un posto fondamentale per piloti ed appassionati. Questo luogo è magico. Ho anche le chiavi di Laguna Seca ed ora quelle di Assen. Il tracciato è fatto per correre, anche se in passato sono uscito in città. Mi ricordo, è piena di giovani e mi sono divertito a cena e nei locali”, ha raccontato il numero 46 a proposito dell'importante riconoscimento.

Quello di Assen è un tracciato particolarmente caro al Dottore: "Qui è meraviglioso correre. Hanno modificato la prima parte della pista, ora il tracciato è più corto rispetto al passato, ma l'asfalto è eccellente ed offre un ottimo grip. La tribuna sembra quella di uno stadio e l'atmosfera trasmessa dagli appassionato è speciale dalla prima all’ultima curva”.

MotoGP Olanda, Marquez: “La vittoria mi ha dato una spinta a livello mentale”