Nel sabato di Assen abbiamo assistito ad un vero e proprio duello rusticano per la pole tra Maverick Vinales e Fabio Quartararo, con lo spagnolo capace di prevalere sul francese. Ovviamente non è bastato questo piccolo smacco per far perdere il buonumore a Fabio, senza dubbio tra i più veloci della griglia.

“Durante il primo tentativo alla curva la moto si è mossa come se stesse per prendere il volo, ma il tempo è stato comunque ottimo. Il team mi ha chiesto se volevo cambiare qualcosa ma ho detto di no, dato che non era il momento e non c’era bisogno. Nel secondo invece ho spinto al limite ed ho commesso un piccolo errore, che mi è costato un paio di decimi e la pole"

Le possibilità che i due si ritrovino domani a giocarsi il successo sono alte, ma Quartararo spiega chiaramente la sua strategia.

“Il fatto che tutti e due spingiamo al limite è un bene, dato che entrambi siamo portati a migliorare costantemente. Credo che io e lui dovremo essere intelligenti domani: se riuscissimo a sfruttare il nostro passo all’inizio potremmo poi lottare nel proseguo della gara. E’ troppo presto per non lottare per la vittoria, ma in caso cercherò di evitare errori. Fare i punti in vista dell’Austria? Non è una pista completamente avversa per noi”.

Quartararo: "Bagnaia sa gestire le gomme"


Non solo il compagno di squadra però preoccupa il francese, che fa un altro nome e lo motiva, prima di scoprire le sue carte.

Pecco ha un ottimo passo per il podio, ed inoltre è molto bravo a gestire le gomme. Io sono consapevole di poter lottare per la vittoria, ma devo ricordarmi di quanto accaduto a Barcellona, quando non ho vinto nonostante avessi sulla carta il passo migliore. Durante la FP4 sono riuscito a mantenere un buon passo sia con la gomma media che con la dura, ma per quanto concerne la scelta tra le due dipenderà molto dalla temperatura e dal warm up. Certamente non userò la morbida, con la quale non mi trovo bene da inizio anno, nemmeno sul singolo giro”.

L’ultimo pensiero del numero 20 è sulla partita Italia – Austria di questa sera, che secondo lui ha un esito già scritto.

 “Stasera penso che l’Italia vincerà 3-0, anche perché se non dovesse vincere sarebbe strano (ride ndr). Ha giocato bene sin dalla prima partita, quindi è favorita".

MotoGP Olanda, Marquez: “L'incidente di ieri ha condizionato la giornata