E' stata una bella rimonta quella di Marc Marquez nella gara olandese. Il pilota Honda, partito dalla 20esima casella, è riuscito a chiudere al settimo posto. Per lui, una lotta serrata sul finale con Aleix Espargarò. Ecco il commento della gara di Marc.

“Sono orgoglioso della gara fatta”


“E' stata una buona gara, ne avevamo bisogno sia io che la squadra. – ha commentato Marquez Certo, devo dire che non è stato un weekend facile a causa della brutta caduta di venerdì che mi ha procurato diversi problemi a livello fisico ma è anche vero che la prima cosa che ho fatto quando sono rientrato al box è stato ringraziare il team e gli ingegneri”.

Sembra che dopo un po' di bufera al venerdì dopo la caduta, sia quindi tornato il sereno in Casa Honda: “Venerdì ero abbastanza arrabbiato – ha aggiunto – per quanto accaduto nell'incidente, ma tutti hanno fatto un grande lavoro per sistemare i problemi di elettronica e questo mi ha fatto ritrovare feeling con la moto più facilmente dopo quanto accaduto. C'è stata quindi una reazione veloce da parte di tutti, la moto ha risposto bene e io sono riuscito a sentirmi più sicuro. La caduta di ieri, invece, è stata un mio errore e non della moto ma comunque è stata una conseguenza di quanto accaduto il giorno prima e oggi quindi non è stato facile apporcciarmi alla gara e partire dal fondo della griglia. Ho spinto subito in partenza e posso dire di essere orgoglioso della gara che ho fatto. E' stata la prima gara con gran parte delle curve a destra nella quale mi sono sentito bene. La moto oggi aveva le capacità per finire sul podio e questa è una cosa che mi rende molto felice”.

Il team ha reagito bene


La curiosità dei giornalisti, quindi, si è spostata sul come in Casa Honda siano riusciti a risolvere tanto velocemente i problemi legati all'elettronica: “Non ci hanno lavorato solo dal team qui nel paddock – ha spiegato – ma anche gli ingegneri in Giappone così come il test team. Hanno trovato alcuni parametri che non funzionavano in modo corretto e li hanno aggiustati per permettermi di avere più feeling anche con la gomma usata”.

E adesso... vacanza!


Infine, come tutti gli altri piloti del Motomondiale, Marc potrà godere di un mese di vacanza prima di riprendere la stagione con una doppia gara in Austria: “Prima di tutto, durante la pausa voglio riposarmi un po' – ha concluso – ne ho bisogno da un punto di vista fisico ma soprattutto da un punto di vista mentale. Ho avuto l'intervento alla spalla, poi quelli al braccio e sono due anni che non mi prendo una vacanza. Adesso voglio quindi prendermi un po' di tempo per stare con i miei amici e poi riprenderemo a lavorare. Il mio piano è, se il braccio me lo concederà, di allenarmi di più con la moto. Fin'ora non ci sono riuscito tra un Gp e l'altro, quindi prima del GP dell'Austria voglio guidare un po' introducendo la moto nel mio esercizio fisico. Ho provato il nuovo telaio che mi piace e mi dà una motivazione extra. Dopo la gara in Germania avevo qualche dubbio ma qui si è chiarito”.

MotoGP Olanda, Rossi: "Problemi con Aramco? Altri vorrebbero certe sponsorizzazioni"