Con la MotoGP in pausa è tempo di fare un primo bilancio della stagione, la Yamaha vola con Fabio Quartararo, leader della classifica con 34 punti di vantaggio su Johann Zarco. Il dominio tecnico della M1 del “Diablo” ha prodotto 4 vittorie in 9 gare, sufficienti per renderlo il favorito in ottica iridata. Il team director di Yamaha, Massimo Meregalli, ha espresso soddisfazione per la prima parte di campionato del suo pilota.

Meregalli su Quartararo: “Le vittorie potevano essere 5”


In un’intervista rilasciata per il sito ufficiale della MotoGP, Meregalli ha sottolineato le differenze del comparto tecnico rispetto allo scorso anno: “Dopo la delusione dell’anno scorso abbiamo lavorato molto per fornire un pacchetto più rapido e competitivo. Introducendo anche il dispositivo di partenza anteriore, che ci ha dato buone risposte”. La soddisfazione per i risultati ottenuti è evidente: “Abbiamo raggiunto gli obiettivi, vincendo su tracciati veloci ma anche su quelli come Assen. Siamo convinti che, senza il problema a Jerez, avremmo vinto cinque gare invece di quattro".

Il pilota Yamaha è maturato durante la stagione


Il team director ha commentato il processo di crescita di Quartararo durante la stagione: “Credo abbia sofferto un pochino di pressione nel primo GP. Ma già dal secondo ha cominciato a vincere, dimostrando in seguito che quel successo non era un caso. È forte, costante e molto maturo. Vedo il suo modo di lavorare, è stato davvero una bella sorpresa. Finora si sta mostrando molto determinato, combatte in ogni turno, ma allo stesso tempo si diverte. È un aspetto positivo in più". Al Red Bull Ring, pista che ospiterà il rientro in scena del motomondiale, Quartararo non ha mai vinto, quest’anno però i favori del pronostico sono dalla sua parte.

Johann Zarco crede nel titolo iridato