Da outsider del paddock MotoGP quale ormai è, Jorge Lorenzo non si è mai risparmiato nel parlare dei suoi ex colleghi. E proprio in un'intervista rilasciata a Sky Sport MotoGP ha analizzato due situazioni importanti: l'addio di Maverick Vinales a Yamaha che avverrà a fine stagione 2021 e il punto di domanda che pende sulla testa di Valentino Rossi relativamente al suo futuro.

Nuova vita di viaggi e buon cibo

Prima, però, ha raccontato un po' della sua nuova vita tra viaggi e buon cibo: “Devo dire che mi mancano molte persone del paddock con le quali negli anni si era creato un rapporto di amicizia. Ma sento anche la mancanza delle vittorie, vincere è una sensazione bellissima, un qualcosa che una volta che la provi la vorresti provare sempre. – ha detto – Ma adesso sto vivendo una sorta di seconda gioventù, viaggio tantissimo, faccio quello che voglio e vado in posti dove si mangia bene, anche se devo stare attento alla linea”.

In più, Jorge con il tempo libero che ha a disposizione ha ammesso di aver seguito con grande entusiasmo le partite di calcio degli Europei, tifando ovviamente per la Spagna senza però dimenticare l'Italia, Paese che porta nel cuore: “Mi è dispiaciuto che la spagna abbia perso contro l'Italia ovviamente – ha aggiunto – ma al tempo stesso mi sento anche un po' italiano avendo passato in Italia tanti anni della mia vita quindi sono contento della vittoria, ve la siete meritata!”.

MotoGP: lo Sky Racing Team si tinge di azzurro per la Nazionale

“Vinales – Yamaha? Nessuno si aspettava la rottura”

Poi Lorenzo ha fatto una breve analisi della stagione MotoGP in atto: “Con Marc Marquez fuori dai giochi per oltre un anno – ha spiegato – è stato un campionato 2020 un po' strano, ma alla fine Quartararo è riuscito a maturare molto di testa riuscendo a diventare più forte rispetto alla passata stagione ed è assolutamente il favorito per il titolo. Sono sicuro però che Marquez piano piano tornerà ad essere forte”.

Quindi, sulla decisione di Vinales di abbandonare la squadra di Iwata a fine stagione 2021: “Tutti sapevamo che la relazione Yamaha-Vinales non era facile ma nessuno si aspettava questa rottura. Vinales ha sofferto molto la velocità di Quartararo che è stato quasi sempre superiore a lui. Questo non è facile. Per lui che ha tutte le potenzialità, non essere riuscito a vincere in 5 anni in Yamaha un titolo, lo ha portato a prendere disperatamente un'altra strada. Aprilia è sicuramente migliorata, ma non è detto che andrà lì, potrebbe andare in Suzuki come in Ducati. Vediamo cosa farà”.

“Scommetto che Rossi si ritirerà a fine stagione”

La domanda che è stata fatta poi a Jorge ha riguardato Valentino Rossi e la sua scelta in merito al futuro: “Tutto può capitare, - ha concluso - ma se dovessi scommettere, scommetterei che questa sarà l'ultima stagione di Valentino. Però può anche essere che ci sorprenda. Proverà la Ducati del suo nuovo team VR46? Non lo so, ma la scelta di fare un team è sciuramente molto buona”.

MotoGP, quanto vale un punto in campionato per un pilota? La classifica