Graziano Rossi: “Il ritiro di Valentino? Come lasciare la donna che ami”

Graziano Rossi: “Il ritiro di Valentino? Come lasciare la donna che ami”

"Una scelta arrivata al momento giusto, e la storia non è certo finita. Quando ho saputo della decisione ho ammesso a me stesso che è stato il più forte pilota del motociclismo", ecco le parole del papà di Valentino

Gli occhi di un padre. Un ritiro, quello di Valentino Rossi, arrivato alla viglia del GP di Stiria. Una conferenza stampa voluta dal Dottore per annunciare, senza troppi giri di parole, il suo addio a fine stagione. Una scelta ormai da tempo nell'aria, che avrà il suo epilogo nell'ultimo GP di Valencia a metà novembre.  

In questi casi l'emozione la fa da padrona. Il coraggio, la necessità soprattutto, di una scelta ormai non più procrastinabile. Ma l'emozione è anche quella di chi per una vita ti ha seguito, ha fatto sì che muovessi i primi "passi" sulle due ruote. Un capitolo che un uomo come Graziano Rossi ha vissuto con gli occhi da ex pilota ma anche con lo sguardo ed il cuore di un papà. Attento e premuroso.

"Una storia non certo finita"


Ed è a lui che abbiamo chiesto cosa sono stati quei momenti, quelli di un figlio - un pilota, tra i più grandi interpreti del motociclismo  - che chiuderà la sua storia dopo 26 capitoli fatti di vittorie, bocconi amari, sconfitte, gloria e sofferenza:

"Mi sono emozionato - ci dice subito papà Graziano -  inutile nasconderlo. Fondamentalmente perchè forse in quel momento, dopo anni, ho ammesso a me stesso che Valentino è stato il pilota di moto più forte di sempre. Ecco… diciamo che non ho voluto mai pensarlo, ma ieri (giorno dell’annuncio del ritiro,nda) ho capito quanto lo sia stato. Adesso farà probabilmente altro tipo di corse. La storia non è certo finita".

Come hai vissuto quei momenti. Ne hai parlato anche con mamma Stefania?

"Se guardo ai problemi che ha avuto nelle ultime gare dico che ha fatto la scelta giusta al momento giusto. Penso ai problemi avuti con la moto o al rapporto con il team. Si, con la mamma ne abbiamo ovviamente parlato ed un po’ sorriso. Ci siamo detti qualcosa, ma nulla di importante che io ricordi…"

"Innamorato pazzo delle moto"


Nel dare l’annuncio del ritiro, Valentino, non ha tradito particolare emozione come magari abbiamo visto fare da altri piloti in passato...

"Lui si è creato una sua corazza, in un momento particolarmente difficile per un pilota. E' come quando un uomo fa la scelta di lasciare la donna di cui è innamorato pazzo: cerca di convincersi in tutti modi che non sia la donna giusta, che non vada bene. Ma è solo un espediente per cercare di superare un momento che, invece, è difficilissimo".

Ora però basta pensare a ciò che è stato solo ieri. Da oggi, e per i prossimi mesi, sarà ancora MotoGP. Una "mezza stagione" di tempo per concludere bene quell'avventura Mondiale cominciata nel 1996.

MotoGP, Melandri: “Rossi potrà correre più rilassato dopo questo annuncio”

 

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi