MotoGP, Rossi: “Vinales al team VR46? No, solo piloti dell'Academy”

MotoGP, Rossi: “Vinales al team VR46? No, solo piloti dell'Academy”

Valentino Rossi, dopo la decisione di ieri di ritirarsi a fine stagione, ha risposto ai giornalisti su tante curiosità in merito al suo futuro, al suo team e anche ad una possibile vita da papà

La prima giornata di prove libere in Austria non è stata troppo semplice per Valentino Rossi anche a causa della pioggia. A tenere banco in conferenza stampa, però, è stata la sua scelta di dire addio al Motomondiale a fine stagione. Ecco tutte le curiosità che ne sono scaturite.

Austria o asciutta o bagnata, no metà e metà


Per prima cosa Valentino ha parlato dell'Austria:“Sull'asciutto mi sono trovato abbastanza bene, – ha detto - ho girato senza cambiare gomme e davanti sempre con la soft per salvare le medie. La soft non è però la nostra gomma. Ho fatto tutto il turno con la stessa gomma, ho provato due moto diverse, una più simile a quella usata ad Assen e una più standard dove abbiamo fatto degli aggiustamenti come passo non ero messo male. Con il bagnato full wet del pomeriggio, però, non ero contento del setting della moto perchè non avevo tanta fiducia in frenata ma non andavo malissimo. Quando l'asfalto è stato più asciutto soffriamo moltissimo con le Yamaha, non riusciamo ad andare avanti perchè non abbiamo abbastanza trazione quindi spero che domenica la gara sia o tutta asciutta o tutta bagnata”. Poi sulla sicurezza del tracciato: “Se pioverà di sicuro sarà più pericoloso, ma questo succede in Austria così come in altri circuiti quando l'asfalto è bagnato. Dipende anche da quanto pioverà”.

MotoGP Stiria, FP2: Savadori porta l'Aprilia al top, Rossi ultimo

“Papà Graziano ha insistito tanto per farmi continuare”


Quindi sulla decisione di ritirarsi a fine stagione: “Ieri è stata una giornata di grandi emozioni - ha proseguito - e ho ricevuto tanti messaggi da tantissme persone da ogni parte del mondo. È stato incredibile. Da parte di calciatori, piloti di F1, ma anche da Stoner, Biaggi, Lorenzo e Dovizioso. E' stato bello. I ragazzi dell'Academy hanno spinto tanto per farmi rimanere, anche Luca”. Ecco quindi un piccolo aneddoto su questa scelta tanto sofferta: “Mercoledì sera ho cenato con Francesca e con mia madre – ha raccontato - e mia madre non sapeva niente, soltanto dopo le ho detto che giovedì ci sarebbe stata la conferenza nella quale avrei detto che avrei smesso di correre a fine stagione. Lei non ha avuto la forza di dirmi niente. Stefania, quindi, l'ho colta di sorpresa, ma avevamo già parlato e gli avevo già detto che forse avrei smesso. Graziano invece è stato l'ultimo che ho dovuto convincere che non volevo più correre, fino alla settimana scorsa veniva da me a dirmi che dovevo continuare, di provare in Ducati. Alla fine però mi ha capito ed è contento se farò qualche gara in macchina”. Ma adesso nella mente di Rossi potrebbe esserci anche l'idea di avere un figlio con Francesca Sofia Novello? “Un bambino? Magari, prima qualche mese di ferie senza essere babbo e senza essere un pilota”.

Graziano Rossi: “Il ritiro di Valentino? Come lasciare la donna che ami”

Tante voci, poca sostanza


Rossi ha fatto quindi chiarezza su alcune voci che sono circolate in questo periodo: “Non è vero che vogliamo vendere la VR46 ai Sauditi, - ha detto secco - questa è proprio una notizia inventata, non ci pensiamo neanche. A noi piace, abbiamo il nostro modo di fare le cose e non so neppure come sia uscita questa falsa notizia perchè non abbiamo mai parlato di questo. Per gli sponsor? Non so come sarà, in questo periodo avevo tanto a cui pensare e da decidere e poi finchè faccio il pilota penso a questo soprattutto, ci sono altri che pensano ad altro”. Stessa cosa per Tanal: “Non ne so molto neppure della conferenza stampa che vogliono fare. In VR4 stanno lavorando i nostri uomini, avvocati, commercialisti etc per fare tutto. Ne so fino ad un certo punto”.

E' stato poi chiesto a Valentino se gli piacerebbe ricoprire un ruolo istituzionale nello sport. “Non saprei, sarebbe bello, bisogna vedere però quali sono gli impegni. Devo capire come sarà il mio stato d'animo nei prosismi mesi quando smetterò di correre”.

Al team VR46 solo piloti dell'Academy


Infine, sulle voci di “radio paddock” che darebbero Maverick Vinales come possibile pilota nel team VR46: “Vinales ci piace molto- ha concluso Rossi - perchè è un top rider e io ci sono andato sempre molto d'accordo quando siamo stati compagni di squadra. C'è molto rispetto tra noi. Però noi abbiamo pensato di fare questo team per far correre i piloti dell'Academy VR46, quindi vorremmo far correre nel nostro team solo i nostri piloti, questo è il nostro programma”.

MotoGP, Valentino si ritira in differita... preparatevi per la marea gialla

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi