GP Stiria, Rossi: "Ripensare al ritiro? Solo se vincessi il Campionato"

GP Stiria, Rossi: "Ripensare al ritiro? Solo se vincessi il Campionato"

Scherza il Dottore in conferenza stampa al termine delle Qualifiche, e poi: "L'obiettivo sarà concludere la stagione con un bel risultato. La gara? Tutto può succedere, ma le previsioni non sono incoraggianti. Dovesse piovere troppo sarebbe un problema"

Con il tempo di 1.24,097 Valentino Rossi chiude con il 17 esimo posto in griglia le Qualifiche del GP di Stiria sul tracciato di Spielberg. Un tempo che ovviamente non soddisfa più di tanto il Dottore che però riesce a vedere il bicchiere mezzo pieno: "Stamattina non ero particolarmente soddisfatto del bilanciamento della moto. Poi siamo riusciti a migliorare nel pomeriggio. Il feeling era migliore nonostante la temperatura si sia alzata e le condizioni non erano facilissime", spiega Valentino "Credo comunque - ha quindi aggiunto - di avere un buon potenziale per la gara e proverò a fare il massimo per raccogliere punti. Tutto però può succedere domani, anche per via del meteo".

Correre lunedì?


Per la Gara, in effetti, preoccupano le condizioni del cielo, dato abbastanza funesto: "Forse correremo sotto la pioggia, e mi auguro, se proprio dovesse piovere, di avere condizione simili sia nel warm-up che per la gara. Purchè non piova troppo - sottolinea - sarebbe infatti un problema qualora dovesse esserci troppa acqua in pista", e si potrebbe anche decidere di posticipare il GP a lunedì. "Ne è stato discusso in Safety Commission - continua- vedremo e decideremo cosa fare. Io ovviamente mi auguro di correre domenica, anche se le previsioni sono davvero pessime. Dovesse esserci una pioggia "normale" non sarà un problema la gara bagnata. Questo non è però legato alla pista, è una situazione che vale qui come per ogni altro circuito".

A due giorni dall'annuncio del suo ritiro a fine stagione Valentino scherza su un eventuale ripensamento: "Non mi sento molto diverso rispetto a prima. Quella giornata è stata una parentesi, non dimentichiamo che siamo ancora a metà stagione ed ho voglia di portare a casa qualche bel risultato prima di lasciare. Ripensarci?  Dipende dai risultati, solo se dovessi diventare di nuovo Campione del mondo (ride,ndr)". Seriamente... l'obiettivo è chiudere con qualche buon risultato ed essere competitivo".

Pedrosa è rimasto Pedrosa


Un ultima battuta è per il suo rivale ritrovato, Dani Pedrosa, tornato in pista con la KTM: "Pedrosa mi ha impressionato - ammette con ammirazione il Dottore -  è stato molto veloce e competitivo. Durante le prove in qualche momento eravamo vicini , lui mi seguiva io lo seguivo, ed ho rivisto il “classico” Pedrosa: veloce, frena forte, guida in modo preciso... è come se avesse sempre corso. Gli faccio i miei complimenti".

MotoGP Stiria, Petrucci: “KTM mi ha fatto promesse mai mantenute”

 

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi