GP Stiria, Bagnaia amareggiato: “Episodi come questo fanno arrabbiare”

GP Stiria, Bagnaia amareggiato: “Episodi come questo fanno arrabbiare”© Milagro

Il piemontese non è riuscito a brillare dopo la bandiera rossa: "Accade sempre qualcosa che non ci permette di essere protagonisti. E' frustrante correre così"

Il Gran Premio di Stiria non ha sorriso al team ufficiale Ducati e, in particolare, a Francesco Bagnaia. Il pilota piemontese, scattato dalla prima fila e apparso immediatamente competitivo nella prima partenza, dopo la bandiera rossa non è più riuscito ad essere incisivo e ha chiuso addirittura al di fuori della top ten.

Nella prima partenza era tutto perfetto e la gomma soft al posteriore si è rivelata un'ottima scelta. Purtroppo, dopo la bandiera rossa abbiamo cambiato la gomma e, nonostante fosse la stessa mescola, non eravamo competitivi ed è un gran peccato perchè va sempre a finire che, quando abbiamo una bella opportunità per far bene, accade qualcosa di imprevedibile che non ci dà la possibilità di giocarci la vittoria”, ammette Pecco amareggiato ai microfoni di Sky Sport.

Il mio svantaggio in accelerazione era semplicemente imbarazzante. Sul finale, mentre lottavo con i fratelli Marquez, dovevo tirare delle staccate incredibili per non perdere terreno per poi venir superato ad ogni accelerazione”, prosegue il pilota ufficiale Ducati.

MotoGP Stiria: frattura al malleolo destro per Savadori

“Non sapevo di dover fare il Long Lap Penalty”


Oltre ai problemi legati alla gomma, Bagnaia ha ricevuto anche una penalità di tre secondi a fine corsa per track limits: “Sinceramente ho saputo soltanto a fine gara della penalità, perchè non credevo di aver oltrepassato i limiti della pista così tante volte da dover fare il Long Lap Penalty. Ad Assen era successo un episodio simile e mi era arrivata la comunicazione sul dashboard, mentre qui non ho visto nulla”.

Non dico che oggi avrei vinto, ma sicuramente sarei arrivato davanti senza tutti questi problemi. In gara non avevo trazione e chiudere così indietro dopo essere stato protagonista per tutti i turni fa davvero arrabbiare. Abbiamo buttato via una grande occasione in un tracciato favorevole, ma il prossimo weekend torniamo su questa pista, perciò so cosa aspettarmi e dove lavorare per stare davanti”, conclude il numero 63.

Raul Fernandez: “Il mio passaggio in MotoGP? Lasciamo stare...”

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi