MotoGP Stiria, pagelle: Martin stellare, Espargaro furibondo!

Nel Gran premio che ha visto l'incidente tra Savadori e Pedrosa, con l'italiano portato via in barella, si segnalano l'exploit del talentuoso Martin e il brutto errore di Miller

10 agosto

Jorge Martin voto 10 e lode: stella cometa

Alla faccia del rookie, il pilota spagnolo ha corso come un veterano e li ha schiantati tutti quanti con talento ed intelligenza. Aveva ragione Ducati quando lo ha portato via alla KTM nonostante il contratto biennale. É la nuova stella del motomondiale? I presupposti ci sono tutti.

Joan Mir voto 9,5: ritrovato

Finalmente un gran premio da campione del mondo dopo tanto patire. Gli aggiornamenti portati dalla Suzuki hanno reso la moto più competitiva e lui ci ha messo il resto. Voleva assolutamente vincere e forse lo avrebbe anche meritato ma con il Martin di oggi purtroppo per lui non c’era nulla da fare

Fabio Quartararo voto 9: in cerca del mondiale

Ormai si è capito da tempo il pilota francese vuole assolutamente vincere il titolo di campione del mondo e ad ogni gran premio si comporta di conseguenza. Con il vantaggio in classifica generale giostra a suo piacimento lasciando da parte lo spettacolo. Si fa così.

Brad Binder voto 9: ringalluzzito

La casa austriaca gli ha dato fiducia e lui ha ripagato con moneta sonante. Magari la KTM aveva altre ambizioni nel circuito di casa ma fortunatamente il pilota sudafricano ci ha messo una pezza. Ma di pezza si tratta.

Takaaki Nakagami voto 9: portabandiera

Nel semi disastro della Honda il giapponese sembra essere tornato quello della scorsa stagione, sempre tra i primi dieci nell’ordine d’arrivo. Lui dà sempre il 110% e, se non cade, questo è il suo posto. Kamicaze.

Johann Zarco voto 8: regolarissimo

Alla fine dei giochi non avrà acuti importanti ma la classifica generale gioca a suo favore essendo il primo di Ducati. Qui in Austria poteva fare meglio a causa di uno sciagurato ultimo giro dove si è fatto passare da Binder e Nakagami. Non si capisce il perché

Alex Rins voto 7: inconcludente

Quando il tuo compagno di squadra va sul podio e ti distacca di 14 secondi devi fare mea culpa. Gli sta mancando la cattiveria che lo ha sempre contraddistinto forse a causa delle quattro brutte cadute nei passati gran premi. Urge una regolata

Marc Marquez voto 6.5: stranito

Dura, molto dura per il pilota spagnolo ritornare ad essere come una volta. Lui se sta rendendo conto e vuole atutti costi centrare l’obbiettivo guidando un po' troppo sopra le righe, vedi l’impatto con Aleix Espargaro. Deve fare molta attenzione

Alex Marquez voto 6: sufficiente

Per lo meno un gran premio nei primi dieci dopo una metà stagione totalmente insufficiente. Come ha fatto la Honda a relegarlo nel team satellite lasciando il posto a Pol Espargarò non riesco a capirlo. E come il sottoscritto tutti gli sportivi. Occorre una spiegazione.

Dani Pedrosa voto 9,5: fantastico

Arrivare ad un secondo da Marc Marquez è qualcosa di strabiliante. E se non faceva l’errore in partenza forse avrebbe fatto anche meglio. Tanto di cappello ad un campione di questo genere e francamente non si capisce perchè la Honda non lo abbia tenuto come pilota collaudatore. Pazzesco.

Pecco Bagnaia voto 5,5: manca il risultato

Sicuramente il cambio di gomme non ha giocato a suo favore, sicuramente il weekend non è stato fra i migliori ma ci si aspettava molto di più da Pecco in questo gran premio. Ha perso punti importanti per il titolo mondiale ed ora ci vorrebbe un exploit. Ce lo auguriamo.

Enea Bastianini voto 6,5: sfortunato

Un weekend pazzesco baciato in senso inverso dalla sfortuna. Il giro levato che lo avrebbe portato nella q2, il long lap inflittogli durante il gran premio, cosa poteva esserci di più? Ha corso bene e girato con un ritmo da sesto o settimo posto. Il meglio deve ancora venire.

Valentino Rossi voto 6: fiducioso

Ha finito il gran premio e con i tempi che corrono è gran cosa. Ormai ha messo il cuore in pace e probabilmente la catena non è più tirata come dovrebbe essere. Sono convinto che prima di fine anno un lampo ce lo regalerà

Luca Marini voto 5,5: affannato

Siamo alle solite, le prove le fa sempre nel migliore dei modi e lasciano ben sperare. Poi nei gran premi fatica troppo nella prima parte riuscendo a migliorare nel finale. C’è qualcosa che va modificato.

Iker Lecuona voto 5: inconcludente

La casa austriaca lo ha appiedato e francamente non poteva fare diversamente. L’errore principale è stato quello di non averlo lasciato ancora 1 anno in moto2. Gli errori si pagano da ambo le parti.

Pol Espargarò voto4,5: furibondo

Ormai è guerra fra lui e la Honda. Questa volta il pilota afferma di essere rimasto senza gomme nuove dopo la ripartenza, con le debite conseguenze. Comunque ad oggi il suo ingaggio si è dimostrato un flop colossale.

Cal Crutchlow: voto 6 di stima

Gli dò la sufficienza per avere portato a compimento il gran premio. Però vederlo guidare in questo modo mi riempie di tristezza, non so se ne valga la pena.

Danilo Petrucci voto 5: esautorato

Sicuramente il non essere stato confermato dalla casa austriaca ha avuto il suo peso, ma non è il Danilo che noi tutti conosciamo: sembra la sua controfigura. Brutta avventura questa con la KTM ci si aspetta molto di più da ambo le parti.

Maverick Vinales voto 4,5: incredibile

Sembra il Beniamino Franklin della sfortuna, capitano tutte a lui. Prima la frizione che non funziona in partenza, poi una gomma sembra fallata, insomma chi ci capisce è bravo. Comunque se ha tutto contro una ragione ci sarà.

Jack Miller voto 5: erroraccio

Troppi alti e bassi per il pilota ufficiale Ducati. Ci sarà pure una gomma non al massimo, ma accontentati e prendi punti importanti santo Dio dei motociclisti. Il mondiale si allontana sempre di più.

Miguel Oiveira voto 5: spaesato

Già dalle prove si era capito che non era il suo gran premio, poi ci si è messa una gomma disastrosa e l’Austria è saltata. Addio gran premio di casa e addio sogni di gloria.

Aleix Espargaro: non giuducabile.

Non era male ma il motore della sua Aprilia lo ha tradito nel momento sbagliato. In conferenza ha attaccato Marc Marquez per il suo modo aggressivo di pilotare. Scintille sul fuoco.

Lorenzo Savadori: non giudicabile

Sfortunatissimo e fortunatissimo a non avere avuto conseguenze dal brutto incidente.

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi