MotoGP Austria, Petrucci in bilico: “Devo capire cosa voglio dal futuro”

MotoGP Austria, Petrucci in bilico: “Devo capire cosa voglio dal futuro”

Le strade che si stanno palesando davanti a Danilo sono molteplici: Superbike? Dakar con KTM? Senza escludere del tutto la MotoGP: ”Di sicuro so che mi piace guidare la moto, ma non so in quale campionato sarà”

Il futuro di Danilo Petrucci è un grosso punto di domanda che penzola sulla sua testa: glielo si legge in faccia, misto ad un bel po' di preoccupazione. Il pilota KTM Tech3 sa che la prossima stagione non sarà con la squadra Orange, al suo posto ci sarà Raul Fernandez. Il suo umore, quindi, in vista del weekend che si appresta ad affrontare, non è dei più sereni. Ecco le parole del ternano in conferenza stampa.

“Non so cosa fare”


“Per me la cosa più difficile da digerire è che mi sento ancora molto competitivo - ha spiegato Danilo parlando del suo futuro - come accaduto a Le Mans l'anno scorso e ancora a Le Mans quest'anno. Purtroppo il contenuto è competitivo, ma il contenitore non tanto. Questa è la cosa più difficile che non mi permette di andare oltre. Cercherò di godermi queste gare e cercare di creare l'occasione, ma al tempo stesso dovrò capire cosa vorrò fare in futuro”.

Stefan Pierer, aveva anche proposto a Danilo di prendere parte alla Dakar con il team KTM, ma in ballo c'è sempre anche l'opzione Superbike: “Penso che in MotoGP ci siano ancora degli spiragli per continuare, - ha aggiunto - ma non dipendono da me. Dovrei cambiare tutto un'altra volta e non so se qualcuno mi permetterà di farlo. Penso di essere ancora competitivo, ma è anche vero che i piloti più grandi fanno più fatica rispetto a prima. Non ho deciso ancora perchè devo capire cosa mi piacerebbe fare nella vita. Ci sono pro e contro, per me è un momento abbastanza complicato. Per 10 anni ho corso in MotoGP con l'obiettivo di vincere il campionato del Mondo e adesso devo capire che questo non sarà più possibile farlo. Di sicuro so che mi piace guidare la moto, ma non so in quale campionato sarà, spero di trovare una conclusione presto”.

MotoGP Austria: gli orari TV di SKY, DAZN e TV8

MotoGP, Dakar o Superbike?


E parlando proprio della Superbike, se Petrucci dovesse decidere di correre con le derivate di serie, il problema relativo alla sua stazza potrebbe riproporsi anche qui? “E' proprio il dubbio che ho - ha concluso - io mi sento competitivo e ho grande esperienza, ma ho paura che questo problema possa venire fuori anche in Superbike. Nell'ultima gara ho visto Redding molto veloce nel rettilineo dove sono i miei maggiori problemi, però è anche vero che in altre gare ha faticato molto. Rea e Razgatlioglu vanno molto forte e ho paura di mettermi negli stessi problemi, dall'altra parte sono convinto di poterli superare. Il sogno sarebbe di riuscire a diventare competitivo in qualche anno e arrivare a divertirmi sopra una moto fuori strada rimanendo un uomo KTM a vita quindi i miei dubbi sono questi qua. Per KTM, infatti, si tratta di un futuro ad ampio respiro, una sorta di contratto a vita e non di un anno. La Dakar sarebbe un'esperienza molto diversa che richiede anche una certa esperienza, altrimenti potrebbe rivelarsi molto pericolosa. Con la moto da fuoristrada sono andato di più che con la moto da strada. Il prossimo anno se deciderò di andare alla Dakar sarà quindi per fare esperienza e poi dal 2023 potrei farla meglio”.

MotoGP, clamoroso: Yamaha ha sospeso Maverick Vinales

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi