Le prove libere due al Red Bull Ring si sono aperte con asfalto bagnato dopo la pioggia che è scesa copiosa poco prima dell'inizio del turno MotoGP. Proprio a tre minuti dalla fine, però, l'asfalto è andato asciugandosi e il pilota KTM Tech 3 Iker Lecuona ha deciso di rientrare con le gomme slick aggiudicandosi così il best lap in 1:27.520 e staccando Johann Zarco di oltre tre secondi, ma in pista con gomme da bagnato.

FP2 bagnate ma c'è chi azzarda


La pioggia era attesa al Red Bull Ring ed è andata a regalare ai piloti della master class un turno insolito ma sicuramente utile nel caso domenica la pista fosse bagnata. I più corraggiosi entrati sul tracciato con gomme slick, sul finale del turno, sono stati Iker Lecuona e Jack Miller: se il pilota KTM è riuscito a siglare il miglior tempo dimostrando di essere molto a suo agio anche in condizioni miste, Jack Miller ha chiuso con il quinto tempo a +4,292. Alle spalle di Lecuona il secondo miglior crono è andato a prenderselo Zarco (primo al mattino) , seguito dal pilota Aprilia Aleix Espargarò (+3,717) e da Marc Marquez (+3,833) favorito senza dubbio dall'asfalto bagnato.

La Top 10 delle FP2 ha visto tra i protagonisti anche Alex Marquez, sesto a +4,441, così come Alex Rins e Pol Espargarò che sono riusciti a rimanere entro i cinque secondi di gap da Lecuona. Coloro che invece sono andati oltre sono stati Fabio Qauartararo e Brad Binder, mentre a rimanere ancora fuori dalle prime dieci posizioni è stato Valentino Rossi, sedicesimo con Danilo Petrucci, specialista del bagnato, ultimo.

Le FP1 indicative per i tempi di giornata


Guardando alla classifica dei tempi combinati di questa prima giornata, possiamo dire che le FP2 hanno fornito indicazioni ai piloti nel caso domenica dovesse piovere, ma non sono state utili per i tempi registrati. Sono in fatti le FP1 che hanno dato vita alla classifica dei tempi combinati: al momento, il pass verso il Q2 è stato strappato da Zarco, Mir, Rins, Nakagami, Aleix Espargarò, Quartararo, Alex Marquez, Francesco Bagnaia, Marc Marquez e Jorge Martin.

La classifica dei tempi combinati


MotoGP: i video che "inchiodano" Maverick Vinales