MotoGP Austria, Zarco: “Adesso tocca a me vincere, Martin avrà il suo tempo”

MotoGP Austria, Zarco: “Adesso tocca a me vincere, Martin avrà il suo tempo”

Il francese, nonostante la grande amicizia e stima che lo lega al compagno di squadra e rookie Jorge Martin, ha detto che questo è il suo momento e la risposta arrivata nelle FP1 con il giro record è la prima conferma

La prima giornata del GP dell'Austria lo ha visto al comando con il tempo record di 1:22.827, ma Johann Zarco è riuscito ad adattarsi bene anche nelle FP2 con asfalto bagnato. Il francese è apparso quindi in ottima forma e la sua motivazione, dopo che domenica scorsa ha visto vincere il compagno di squadra Jorge Martin, è davvero altissima.

“Ho sfruttato il momento”


“Il giro record è venuto perchè le condizioni della pista erano molto buone - ha spiegato a Sky Sport MotoGP Zarco, parlando di questa prima giornata - e la nostra strategia è stata quella di utilizzare la gomma soft sul finale del turno, quindi è riuscita. Sono contentissimo per questo, soprattutto perchè oggi pomeriggio è venuto a piovere. Girare su questa pista già la scorsa settimana mi ha sicuramente aiutato, così come affrontare la gara qui. Dovevo sfruttare il momento e ci sono riuscito”.

“Tocca a me vincere”


Ma lo stimolo a fare bene è arrivato anche dopo aver assistito alla vittoria del compagno di squadra Martin? “Ad essere sincero, - ha detto il francese - quando domenica ho passato la bandiera a scacchi avevo un po' il peso sulle spalle di non aver fatto abbastanza bene, al contrario del mio compagno di squadra che aveva fatto meglio di me. In più è giovane, è rookie e mi ha fregato. Ma 10 minuti dopo, quando ho iniziato ad analizzare l'accaduto sono voluto andare sotto al podio a festeggiare Martin insieme a Campinoti e a Gigi Dall'Igna. Mi sono divertito e questo mi ha aiutato ad andare oltre la prima sensazione negativa. Essere contento per la situazione del team, così come per Martin, ha aiutato”. Detto questo, se l'armonia regna all'interno del box Ducati Pramac, Zarco ha voluto concludere mettendo le cose in chiaro: “La differenza di età aiuta sicuramente nel rapporto che ho Martin. Io ho dieci anni in più, e penso alla mia stagione. Adesso tocca a me vincere, poi lui avrà il suo tempo per farlo”.

MotoGP: i video che "inchiodano" Maverick Vinales

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi