MotoGP, Yokoyama: “Honda più in fase di test che di lotta per la vittoria”

MotoGP, Yokoyama: “Honda più in fase di test che di lotta per la vittoria”

Il direttore tecnico della Casa alata ha parlato dei problemi che stanno riscontrando quest’anno, oltre che delle novità in arrivo e del telaio dato solo a Marc Marquez

26 agosto

La prima parte della stagione 2021 è stata sicuramente difficile”. Esordisce così Takeo Yokoyama, il responsabile tecnico di HRC che è ben consapevole che le difficoltà di Honda sono sotto gli occhi di tutti. Del resto, dopo undici gare Marc Marquez è il miglior pilota della Casa, undicesimo, senza essere ancora al top della forma fisica.

La questione principale


Il giapponese al sito Speedweek.com ha continuato: “Non è andata come avremmo voluto perché siamo Honda, il nostro obiettivo è sempre quello di essere al top, dove di solito eravamo in passato. Non lo abbiamo raggiunto nella prima parte della stagione”.

Guardando il lato pratico della faccenda ha spiegato: “Continuo a pensare che il nostro problema principale sia ottenere il massimo dalla gomma posteriore che Michelin ha introdotto l'anno scorso. Stiamo migliorando, ma allo stesso tempo non siamo molto avanti rispetto agli altri”. Dietro le quinte però stanno lavorando senza sosta: “Anche da fuori si capisce che stiamo provando cose nuove. Gran parte di questo è pensato per ottenere il massimo dalle potenzialità della gomma posteriore”.

A Marquez manca l'esperienza


L’assenza di Marc Márquez del 2020 ha pesato: Con questa gomma posteriore, gli mancano l'esperienza e le gare. È tornato nel 2021 e il suo feedback è stato abbastanza buono, ma allo stesso tempo direi che è ancora in procinto di capire perfettamente questo pneumatico posteriore”. Quello dell'otto volte iridato è sempre un contributo importante: “Lui è Marc Márquez, contribuisce molto e il suo feedback ci ha dato tante nuove idee che dovrebbero arrivare nella seconda metà della stagione. Continuiamo a lavorare”.

L'ultima novità portata in pista


Infine sul nuovo telaio, che per ora è apparso solo sulla Honda numero 93 ha detto: “Si tratta del telaio che abbiamo prodotto durante la pausa estiva. Avevamo cinque settimane, non è così facile. Quindi potevamo portarne solo uno. Abbiamo pensato a quale pilota avrebbe dovuto provarlo per primo. In questo caso, basandoci sul concept del nuovo telaio, abbiamo deciso di chiedere a Marc. Era anche un rischio perché avevamo solo una unità. Ma siamo tutti d'accordo che siamo più in una fase di test che in lotta per il primo posto”.

Orari TV MotoGP Silverstone: in diretta su Sky e in differita su TV8

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi