MotoGP Gran Bretagna, Rossi: “Dopo 5-6 giri non avevo più grip al posteriore”

MotoGP Gran Bretagna, Rossi: “Dopo 5-6 giri non avevo più grip al posteriore”© Milagro

“La parte destra della gomma sembrava bruciata” dice uno sconsolato Valentino dopo la gara chiusa in penultima posizione

29 agosto

Dell’ultimo weekend inglese della carriera Valentino Rossi può salvare solo la qualifica ed i primi giri di gara. Dal sesto giro in poi è stato un disastro, un crollo repentino della gomma e della prestazione che hanno portato il pilota di Tavullia a chiudere 18° alle spalle anche di Crutchlow

“Non c'erano le temperature adatte per la hard”


Valentino Rossi è piuttosto sconsolato per come è proseguita e finita la sua gara dopo i primi giri nel gruppo di testa. “Sono stato piuttosto forte tutto il weekend, avevo un buon feeling con la moto ed il mio passo era decente. Sapevamo che partire con le medie sarebbe stato difficile mentre con le hard avremmo fatto meno fatica. Con le temperature basse di oggi dovevo per forza mettere le medie sapendo che saremmo andati incontro a dei problemi, ma non mi aspettavo così tanti problemi. Sono partito bene e nei primi giri ero dove pensavo di essere per il passo che avevo, quindi tra la settima e la nona posizione ma dopo 5-6 giri la gomma ha calato incredibilmente e nella parte destra non avevo più aderenza. E’ come se l’avessi bruciata ed avesse perso la sua prestazione. Ad ogni giro perdevo 1-2-3 secondi, ho cercato di arrivare al traguardo ma è stata dura.”

Ritornando sulla scelta della gomma tra medium e hard con i problemi annessi e dice: “Purtroppo oggi non era possibile usare le hard, le temperature non erano abbastanza alte da giustificare la scelta della gomma più dura, non avrebbe funzionato. La media era la scelta obbligata per la gara.”

Il Dottore poi chiude: “E’ un vero peccato. Volevo fare un bel risultato qui, amo questa pista, c’è una grande atmosfera ed è bello vedere i fan lungo la pista. Mi sono trovato subito bene con la moto, volevo arrivare in top ten ma non è stato possibile.”

“Il nostro problema è il motore”


Se c’è una cosa per la quale Rossi può sorridere in questo weekend è l’annuncio dell’arrivo imminente di Dovizioso. “Sono contento di avere Dovizioso nel box, ha tanta esperienza ed è molto veloce. Abbiamo un bel rapporto, abbiamo battagliato insieme fin dal 2008 e sono contento che stia per tornare. Può dare molto a Yamaha per migliorare la moto.”

Valentino poi parla nello specifico di Yamaha ed i vari problemi. “La nostra moto è amica dei piloti, è una buona moto, ha una buona agilità e maneggevolezza ma il problema maggiore è il motore. Nei rettilinei perdiamo tanto rispetto ai top ma comunque è una moto competitiva, specialmente con Quartararo.”

MotoGP Gran Bretagna, Quartararo: "Il Mondiale? Non voglio ancora pensarci"

 

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi