MotoGP, Biaggi: “Nel 2022 Aprilia sarà una delle squadre più forti”

MotoGP, Biaggi: “Nel 2022 Aprilia sarà una delle squadre più forti”

Max ha scritto un lungo post sui social per festeggiare il terzo gradino del podio di Aleix Espargarò a Silverstone: “Scommetto su Aprilia, l’ho fatto in passato e non me ne sono mai pentito"

Il terzo posto conquistato da Aleix Espargarò nel GP di Silverstone ha dato una sferzata di positività a tutta la squadra Aprilia. Del resto, è un risultato atteso dal 2015, da quando la Casa di Noale si è ripresentata nel Motomondiale. A parlare di questo primo grande obiettivo raggiunto, è stato anche Max Biaggi: “Aprilia è un marchio che fin dalle sue origini ha sfidato i colossi giapponesi vincendo e nell’era moderna si è rimessa in gioco, realizzando una RS-GP che, oltre che bellissima, è super prestazionale”.

“A Noale sanno fare le moto”


Per Max, il risultato raggiunto da Aleix Espargarò è frutto di duro lavoro fatto da tutta la squadra e in un post su Facebook ha voluto esprimere tutta la sua gioia: “Emergere oggi nella moderna MotoGP non è per nulla semplice: - ha scritto - ci sono ben 6 costruttori e il parco piloti è estremamente competitivo, per cui per pochi decimi si può facilmente uscire dalla zona punti. Ma a Noale le moto le sanno fare, hanno una passione sfrenata che gli ha sempre permesso di emergere nelle corse. E quando in Aprilia si decide di far sul serio, è il momento in cui i sogni più belli si realizzano”.

Una meravigliosa storia in MotoGP


Ecco quindi che Biaggi, che con Aprilia ha vinto tre Mondiali in 250cc e due in SBK, ha tessuto le lodi della Casa veneta ripercorrendo la sua storia: “Hanno dominato nell’era dei 2 Tempi, - ha proseguito - si son buttati a capofitto nella SBK con la mia amata RSV4, un progetto innovativo che dopo più di dieci anni è ancora il riferimento della categoria, e ora questa meravigliosa storia in MotoGP. L’arrivo di Massimo Rivola è stato l’inizio di una nuova era. La sua mentalità ha portato ciò che mancava, lasciando a Romano Albesiano e tutti i tecnici di Aprilia la possibilità di esprimersi al meglio. Ne è venuta fuori una moto che fin dal suo esordio si è rivelata nata sotto una buona stella”.

Aleix-Maverick la coppia d'oro 2022


Infine, nel lungo discorso di Max non è mancato uno sguardo ai piloti; ad Aleix Espargarò e anche al futuro con Maverick Vinales che proprio in questi giorni sta facendo dei test a Misano sulla RS-GP: “Aleix in questi anni ha svolto un grande lavoro, senza mai perdersi d’animo e adesso anche l’arrivo di Maverick ci permetterà di avere una delle squadre più forti del 2022. Io scommetto su Aprilia, l’ho fatto in passato e non me ne sono mai pentito”.

MotoGP, Aleix Espargaro e la toccante dedica al team Aprilia

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi