MotoGP Aragona, Rossi: “Aragon tracciato complicato”

MotoGP Aragona, Rossi: “Aragon tracciato complicato”

Il pesarese spera di avere le stesse buone sensazioni alla guida della Yamaha avute a Silverstone anche sulla pista spagnola, dove però finora non ha mai vinto

9 settembre

L’anno scorso Valentino Rossi era stato il grande assente nelle due gare disputate ad Aragon, perché positivo al Covid, e quest’anno torna sul tracciato spagnolo dove finora non è mai andato oltre il tezo posto. Nello scorso Gran Premio di Gran Bretagna si era sentito comodo sulla sua Yamaha M1 e chissà che possa ritrovare queste buone sensazioni sulla pista di Alcañiz, questo fine settimana (ecco gli orari tv).

Rossi si aspetta problemi di grip


“Mi sono trovato bene con la moto durante tutto il GP inglese, soprattutto perché nelle prove libere abbiamo avuto uno dei migliori ritmi della nostra stagione” ha ricordato il nove volte iridato. E ha chiaro in mente come vorrebbe cominciare il 13esimo appuntamento stagionale: “Spero che possiamo provare le stesse sensazioni questo fine settimana, ma Aragon può essere davvero impegnativo in termini di livello di grip durante l'intera gara, specialmente al posteriore”.

Il suo palmares parla di tre terzi posti a suo nome, dal 2010 ad oggi ad Aragon, e lui ammette: “Non ho mai vinto su questa pista: il layout è bello ed è veloce, ma guidarlo è complicato; si dev’essere particolarmente fluido per essere forte alla fine della gara”. Lo aspetta un appuntamento tutt’altro che facile, ma che affronterà con la stessa grinta di sempre.

MotoGP, Aragon vista dai freni Brembo

 

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi