Come un fulmine a ciel sereno Jack Miller è arrivato a prendersi la prima fila di Aragon proprio sul finale delle qualifiche, quando tutto sembrava già scritto. Un risultato molto importante quello ottenuto dall’australiano, che non può che manifestare tutta la sua soddisfazione.

“Sono contento di essere tornato in prima fila - racconta Miller - specie su questa pista dove l’anno scorso la Ducati ha sofferto particolarmente. La moto è migliorata molto da una stagione all’altra e risultati come questo lo dimostrano”.

Miller: “Spero di aiutare Pecco”


Pochi minuti dopo la fine delle qualifiche è già tempo di pensare alla corsa di domani, per la quale Miller ha ancora (pare) tanto da studiare. “Abbiamo molti dati da analizzare in vista di domani, sia per quanto concerne la strategia che la scelta delle gomme in base all’usura”.

Gli obiettivi dell’australiano sono comunque chiari: fare una bella gara e magari aiutare il suo compagno Pecco Bagnaia nella sua campagna mondiale.

“Spero di fare una bella gara, e magari di aiutare Pecco a fare punti importanti per il campionato. Il mio passo durante le prove libere è stato buono, e la gomma morbida dietro sembra lavorare nel modo giusto. Sarà una corsa lunga ma posso dire di aver fatto i compiti durante le prove, quindi per domani dovrebbe essere tutto a posto”.

MotoGP, a ottobre a Misano il Gran Premio del Made in Italy e dell'Emilia Romagna