MotoGP, super Bagnaia ad Aragon: “Battuto il record della pista, non me lo aspettavo”

MotoGP, super Bagnaia ad Aragon: “Battuto il record della pista, non me lo aspettavo”

Pole position straordinaria del pilota Ducati che grazie ad un giro perfetto partirà dalla prima casella, anche il passo sembra far promettere per una gara da protagonista

11 settembre

Seconda pole stagionale per Pecco Bagnaia dopo quella del Qatar ad inizio anno, il pilota piemontese ha culminato con un giro perfetto un week-end di gara fino ad ora molto positivo, dove sia sul ritmo sia con il feeling della moto si è trovato particolarmente a suo agio. Il tortuoso layout di Aragon ha esaltato la Ducati, come dimostrato anche dalla seconda posizione di Miller, ma l’italiano è riuscito a interpretare meglio di tutti la pista, tanto da battere anche il record sul giro.

Ultimo settore da manuale: “Ho guardato i dati di Martin”


Era dal 2015 che non si batteva il record della pista e alla vigilia di questo GP non sembrava ci fossero le condizioni per farlo, eppure, con il secondo giro lanciato, Bagnaia ha strappato record e pole position: “Sono contento, non mi aspettavo un tempo del genere sinceramente; dopo le FP4 il feeling con la moto è migliorato ancora, giravamo forte anche con le gomme usate. Quando sono entrato in qualifica ho scaldato subito le gomme, sapevo che il giro di lancio sarebbe stato importante e poi sono stato veloce. Erano diversi anni che non si batteva il record della pista e averlo fatto mi da molta carica”.

La differenza l’ha fatta un ultimo settore di pista (specialmente l’ultima curva) da capogiro: “L’ultima curva è venuta davvero bene, sono entrato fortissimo, ho frenato poco, pensavo di andare lungo ma la moto ha girato, una di quelle cose che succedono solo in qualifica perché in gara non puoi farlo. Guardando i dati di Martin ho visto che lui quella curva la fa un po' tipo Moto2, e ho capito che potevo migliorare molto. Sono riuscito a entrare con poco freno come lui e in quel punto ho fatto la differenza”. Adesso la testa è rivolta alla gara e Bagnaia indica i suoi più probabili avversari: “Il passo di oggi è stato molto forte, Fabio è veloce e Marquez forse ancora di più, ma noi siamo pronti per domani”.

MotoGP, Quartararo: "Non mi aspettavo un Bagnaia cosi veloce"

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi