MotoGP Aragon: Bagnaia e Marquez i favoriti per la vittoria

MotoGP Aragon: Bagnaia e Marquez i favoriti per la vittoria© Milagro

Ecco i risultati del nostro sondaggio sul possibile vincitore della gara al MotorLand Aragon. Spicca un ex aequo tra l’italiano e lo spagnolo per la prima posizione, più staccato il leader del mondiale Quartararo

12 settembre

Ducati-Honda, sembra essere questa la sfida principale per la vittoria della gara di Aragon con Yamaha più defilata, essendo la pista spagnola poco adatta alla moto di Iwata. Nelle qualifiche di ieri due Ducati in prima fila e la Honda di Marquez in seconda con Quartararo che mette la sua Yamaha in terza posizione

Alla luce di quanto visto ieri in qualifica, attraverso il nostro sondaggio vi abbiamo chiesto chi sarà il vincitore della gara. A sorpresa è uscito un ex aequo tra Pecco Bagnaia, poleman, e Marc Marquez, abbonato alle vittorie ad Aragon. Staccato dai primi due Fabio Quartararo, leader della classifica iridata.

Pecco Bagnaia, il predestinato


Il 25% dei votanti ha scelto il piemontese di Ducati come vincitore della gara, alla luce anche della pole position di ieri con record della pista. Per Pecco questa è l’occasione giusta per cancellare lo zero dalla casella vittorie in MotoGP e caricarsi Ducati sulle spalle.

Marc Marquez, il Re di Aragon


Un altro 25% ha scelto la Formica Atomica come vincitore della gara, contando sulla storia dello spagnolo al MotorLand Aragon, sempre vincente. E’ vicino ai primi e può dire la sua ma, come ha detto ieri nel media debrief, punta al podio più che lottare per la vittoria. Che sia una pretattica come al Sachsenring?

Fabio Quartararo, El Diablo


Terza posizione in griglia e terzo anche nel sondaggio il francese della Yamaha. L’11% dei votanti crede che alla fine possa essere proprio lui a centrare la vittoria sul toboga spagnolo, pista ostica per le caratteristiche della Yamaha. Una vittoria del francese ad Aragon sancirebbe la sua ipoteca sul titolo.

Aleix Espargarò & Maverick Viñales, agenti segreti


Con il 6% delle preferenze c’è la nuova-vecchia coppia Aprilia da questa gara, ovvero gli ex compagni in Suzuki Aleix Espargarò e Maverick Viñales. A Noale non vogliono fermarsi dopo il podio di Silverstone ed il compito di Aleix, sesto in griglia, è molto più agevole di quello di Maverick, 19° e costretto a rimontare.

Mir, Miller e Martin, gli Outsider


Il 5% delle preferenze va ad un gruppetto di piloti niente male come gli spagnoli Joan Mir e Jorge Martin e quel matto australiano di Jack Miller. Due Ducati ed una Suzuki in una pista che esalta le caratteristiche di entrambe le moto, anche se Mir continua a lamentarsi della sua moto.

Rins e Rossi, tandem del 4%


Con il 4% dei voti troviamo l’ultimo vincitore ad Aragon, ovvero Alex Rins, ed il vecchio Leone della MotoGP Valentino Rossi. Sulla carta il compito più agevole ce l’ha proprio Rins, mentre Rossi è costretto alla partenza dalla P20 e non sarà affatto facile risalire la china.

Jake Dixon, provaci ancora


Con il 2% delle preferenze l’inglese del team Petronas, alla seconda gara in MotoGP dopo quella di casa sua a Silverstone. Chance bassissime di puntare a qualcosa di diverso dalle ultime posizioni della classifica 

Bastianini, Oliveira, Petrucci all’1%


L’1% delle preferenze è andato ad Enea Bastianini, Miguel Oliveira e Danilo Petrucci, tre piloti che difficilmente potranno ambire ad un exploit in gara anche se dei tre quello messo meglio è l’italiano del team Esponsorama, nono in griglia.

Nakagami, Zarco, Binder, Pol Espargarò, Marini, Lecuona, Alex Marquez, Crutchlow, lo zero assoluto


E’ sempre brutto non prendere voti e questi piloti purtroppo non ne hanno ricevuto nessuno, nonostante il podio dell’anno scorso di Alex Marquez, la pole di Nakagami e le belle gare storicamente di Crutchlow. Zarco e Binder proprio non pervenuti, Marini Aragon non la digerisce molto.

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi